'A livella

Giacomo Rondinella canta 'A livella

Conobbi Totˇ mentre seguivo all'Accademia d'Arte Navale di Napoli gli studi per divenire capitano di lungo corso. Totˇ aveva accettato di partecipare ad uno spettacolo di beneficenza organizzato dall'Accademia in favore dei marittimi bisognosi. Con l'autorizzazione dei miei superiori, che conoscevano la mia passione per il canto, vi partecipai anch'io. Totˇ, dopo avermi ascoltato cantare, volle conoscermi e mi disse: "Cadetto, se un giorno decidessi di lasciare il mare, fammelo sapere........ e statte bbuono".
Un anno dopo facevo giÓ parte della sua compagnia di rivista. Rimasi con lui per oltre cinque anni e, fra un viaggio e l'altro e negli intervalli dei doppi spettacoli, ho visto nascere molte delle poesie che pi˙ tardi egli raccolse nei libro " 'A livella ". A Totˇ devo anche la mia carriera di attore. "Tieni 'a stoffa" mi diceva, e mi incoraggiˇ a studiare recitazione, cosa che mi permise qualche anno dopo di far parte delle compagnie di Eduardo e Peppino De Filippo e di interpretare una cinquantina di film tra i quali "Carosello napoletano" di Ettore Giannini. Ed Ú proprio come attore che ho avuto modo di "dire" in pubblico le poesie di Totˇ, accolte sempre con affettuoso calore.
Tuttavia proprio quando presentavo " 'A livella ", questa amara, triste e lunghissima poesia che ha dato il titolo alla sua raccolta, poi accorgevo che a volte, il pubbrico si distraeva, si perdeva. Ho provato a musicarla, ed Ú stata impresa nÚ breve , nŔ facile; cantandota ho potuto perˇ constatare che l'ascoltatore la seguiva sino in fondo senza neanche accorgersi che durava quasi otto minuti. E' stato codesto il punto di partenza di questo microsolco che, come il libro, ho voluto intitolare " 'A livella " in omaggio alla filosofia semplice, umanissima e tutta partenopea di Totˇ.
Le dodici liriche da me musicate e cantate costituiscono un po' il compendio di tale filosofia e, nell'alternarsi di momenti di gioia e di malinconia, sono tutte accomunate da un profondo amore per la vita. Totˇ fu anche autore di canzoni - chi non ricorda la sua "Malafemmena" - e sono certo che non gli sarebbe dispiaciuto di veder musicate le sue poesie. Io mi son permesso di farlo cercando di interpretarne lo spirito, oltre che rispettarne la lettera, e in nome di un'amicizia che fu lunga e sincera. E se poi questa mia per me piacevole fatica indurrÓ qualcuno a prendere in mano il suo libro per leggere o rileggere le altre non meno belle sue liriche, potrˇ dire di aver raggiunto il mio scopo.
Giacomo Rondinella

Condividi su Facebook
Vota il film di Tot˛

Home  Biografia  Teatro  Cinema  Televisione  Poesie  Canzoni 
Frasi celebri  Fumetti  Fotografie  Totomania  Il baule  Home video 
Tot˛ in TV  News  Ricordi  Interviste  Quiz  Libri  Caricature  Giornali 

www.antoniodecurtis.com