Totò news 2019

Mostre,spettacoli,eventi e tutte le manifestazioni dedicate a Totò nel 2019

Diventa fan
- Principe Antonio de Curtis - in arte " Toto' "

Add to Google

Per comunicati stampa ed altro scrivimi


"Il principe e il povero" Marco Manchisi interpreta Totò

Prosegue ai Cortili di Ago la rassegna di appuntamenti teatrali Palco/Scenico: giovedì 1 agosto, alle 21.30, andrà in scena ‘Il corpo di Totò’, di e con Marco Manchisi. La pièce indaga le due anime che convivevano nel personaggio: da un lato, il comico Totò, dall’altro, l’uomo, Antonio De Curtis; la frenesia dell'attore, il desiderio di calma del Principe. Due caratteri che si stuzzicano, si combattono, si alimentano e si contaminano fino a fondersi. Manchisi ha scritto lo spettacolo utilizzando testi e citazioni di De Curtis provenienti da fonti diverse: le sue considerazioni sulle donne, sulla miseria, sul desiderio di tornare dal cinema al teatro, e sulla condizione del comico, così come le poesie Felicità e La livella, secondo un andamento cronologico che va dagli anni Venti, durante i quali Totò sopravviveva con il varietà, fino alle sue ultime parole prima di lasciarci, nel 1967. Il testo si arricchisce inoltre dei ricordi su Totò di Federico Fellini e di Pier Paolo Pasolini. Marco Manchisi si è formato con le compagnie di Antonio Neiwiller e di Leo de Berardinis e ha recitato, tra gli altri, con Alessandro Benvenuti, Toni Servillo, Enzo Moscato e nelle compagnie di Mario Martone, Marco Baliani, Eric Lacascade. Per il cinema ha lavorato con Abel Ferrara e Mario Martone. Lo spettacolo fa parte della rassegna Palco/Scenico, a cura di Arci Modena e Associazione Artisti Drama. Ingresso gratuito, inizio ore 21.30.






"A prescindere…Antonio De Curtis"

25° San Giò Verona Video Festival 2019
Sabato 27 luglio ore 21,00
Prodotto dall’Associazione messinese Arknoah con il contributo della Sicilia Film Commission, il documentario “A prescindere…Antonio De Curtis”.
Il lavoro è un ritratto inedito del grande Totò, dagli esordi teatrali fino all’abbandono del palcoscenico a Palermo per il riacutizzarsi dei problemi alla vista.
Il film è diretto da Gaetano Di Lorenzo, con le musiche di Giovanni Renzo. Direttore di produzione è Francesco Torre, montaggio e riprese sono di Pietro Vaglica.
La pellicola è un viaggio nella memoria di uno dei più grandi artisti del 900, con interviste inedite, materiali di repertorio rari e un’originalissima ricostruzione d’epoca.

Tutte le proiezioni sono a entrata libera
I Film sono proiettati nella Sala di Santa Maria in Chiavica, sede del CTG Verona, nell’omonima via del Centro Storico di Verona






"Miseria e nobiltà"

Prosegue a Narni Scalo, presso il Parco DONATELLI, la rassegna “Le Vie del Cinema”. Giovedì 25 luglio, alle ore 21.00, sarà la volta di Miseria e nobiltà (1954), di Mario MATTOLI, con Totò, un film che ci porta a suon di risate in un’Italia dove la fame la faceva da padrona. Prima della proiezione saliranno sul palco Enrico MAGRELLI, critico, ex conservatore della Cineteca Nazionale e voce del programma di Radio 3 RAI “Hollywood Party” e Sergio BRUNO, responsabile restauri del CSC - Cineteca Nazionale che ha curato questo e altri restauri in programma.
l restauro di Miseria e nobiltà è stato realizzato da CSC - Cineteca Nazionale in collaborazione con Movietime Srl e con la Fondazione Film Commission Campania, a partire dai negativi nitrato scena e colonna. Il film è stato scansionato in 4K e poi restaurato digitalmente per eliminare le numerosissime spuntinature e le fluttuazioni di densità presenti nel negativo. La correzione del colore è stata realizzata in collaborazione con il direttore della fotografia Giuseppe LANCI, al fine di restituire al film la resa cromatica tipica della pellicola Ferraniacolor, che valorizza i colori rosso e verde acqua. Il restauro del suono è stato curato da Federico SAVINA. Tutte le lavorazioni sono state eseguite presso il laboratorio Augustus Color di Roma.






"Totò e Trilussa"

Martedì 23 luglio alle ore 20,30, nel quadro delle iniziative dell’estate sanvitese, nella splendida cornice del Chiostro dei Domenicani, la Bottega delle Arti presenta “Trilussa e Totò…le risate che fanno pensare”, un viaggio nella vita e nelle opere di questi due grandi personaggi del’900 di straordinaria attualità. Dopo i saluti del Dr. Salvatore Musa, consigliere incaricato alla Cultura del Comune di San Vito dei Normanni, il Prof. Mimmo Tardio parlerà dei due poeti mentre Mario Cutrì leggerà alcune poesie di Trilussa e di Totò.






"Totò Crooner"

Sabato 20 luglio 2019 ore 20,30
Teatro Area Nord (Napoli)
TOTO’ CROONER
un Otello principe di Bisanzio
secondo studio shakespereano
scritto e diretto da Carmine Borrino
armonizzazioni musicali di Mariano Bellopede
costumi di Veronica Grossi
assistente alla regia Noemi Coppola
produzione CRASC teatro di ricerca
“Antonio de Curtis, geloso come un Otello. Il copione shakespereano preso a pre-testo per “drammatizzare” quella passione fatale che il giovane Totò ebbe agli inizi della sua carriera con la sciantosa Liliana Castagnola: la morbosa gelosia, le malelingue, le incomprensioni, la violenza di genere, la tragica morte di una donna. Un racconto in prima persona, in forma di crooner, cantato e suonato dal vivo, in un quasi studio radiofonico, per una drammaturgia che mischia, fonde, confonde e sovrappone la grandissima poesia del bardo con i guizzi e i lazzi da teatro dell’assurdo dello “sconfinato” repertorio di Totò.”






"A prescindere…Antonio De Curtis"

Prodotto dall’Associazione messinese Arknoah con il contributo della Sicilia Film Commission, il documentario “A prescindere…Antonio De Curtis”, sarà proiettato in anteprima assoluta all’Ortigia Film Festival, dove è stato selezionato per partecipare al Concorso Internazionale Documentari.
Il lavoro è un ritratto inedito del grande Totò, dagli esordi teatrali fino all’abbandono del palcoscenico a Palermo per il riacutizzarsi dei problemi alla vista.
Il film è diretto da Gaetano Di Lorenzo, con le musiche di Giovanni Renzo. Direttore di produzione è Francesco Torre, montaggio e riprese sono di Pietro Vaglica.
La pellicola è un viaggio nella memoria di uno dei più grandi artisti del 900, con interviste inedite, materiali di repertorio rari e un’originalissima ricostruzione d’epoca.

La proiezione a Siracusa è prevista il 18 luglio alla presenza del regista Gaetano Di Lorenzo e dei rappresentanti della Sicilia Film Commission.






“A Cena con Totò"

Dal Sabaudia Studios arriva l’omaggio ad Antonio De Curtis, il principe della risata. In tanti ieri sera hanno voluto partecipare al ricordo di Totò, attore simbolo dello spettacolo comico in Italia, considerato, anche in virtù di alcuni suoi ruoli drammatici, uno dei maggiori interpreti nella storia del teatro e del cinema italiano. In cinquant’anni di carriera spaziò dalla scena teatrale (con oltre 50 titoli) alla settima arte (97 le pellicole girate) fino alla televisione (con 9 telefilm e vari sketch pubblicitari), portando al successo ogni sua collaborazione. Grazie alla presenza della nipote Elena Anticoli De Curtis, il Festival della Commedia di Sabaudia ha avuto modo di ripercorrere la sua carriera ma soprattutto di conoscere le “abitudini” familiari dell’artista partenopeo, con aneddoti particolari che hanno contribuito a rendere ancor più affascinante la sua figura. Insieme alla nipote, alla quale è stato consegnato il Premio Duna d’Oro 2019, i professori Antonella Ottai, docente di discipline dello spettacolo alla Sapienza di Roma, e Raffaele Rivieccio, giornalista e storico del cinema. Ad aprire la serata una straordinaria Tosca D’Aquino, la quale, accantonata per una decina di minuti la sua verve scanzonata di questi giorni, ha recitato A’ Livella. A seguire il dibattito la proiezione del film del 1952 “Totò a colori” di Steno (pseudonimo di Stefano Vanzina), uno dei primi lungometraggi italiani a colori, selezionato tra i 100 film made in Italy da salvare. Il film è un’antologia dei più noti sketch di rivista del grande comico italiano.
13 luglio – TOTÒ A COLORI, di Steno (Stefano Vanzina)

articolo di Daniele Castri tratto da www.ilcaffe.tv





“A Cena con Totò"

Serata alla scoperta del vino dedicato a Totò. Totò Nero e Totò Bianco, miseria e nobiltà, lacrime e risate, amara ironia.
Degusterai questi particolari vini accompagnato da uno spettacolo dedicato al grande Totò.
Giovedì 27 giugno ore 21,00
Caffè Nazionale Agropoli
Piazza della mercanzia - Agropoli




“Totò all'inferno"

Ultimo appuntamento con "Un Totò al Giorno" presso la Libreria Mondadori Rione Alto di FABIO ROCCO Giovedì 20 Giugno alle 17,30. Stavolta chiuderemo col botto con un ospite eccezionale: l'attore e pittore FRANCO GIOVANNI JAVARONE ("Giallo Napoletano", "Così parlo Bellavista", "La voce della Luna", "Pinocchio"). Con lui rievocheremo il film più "dantesco" del Principe della Risata: TOTO' ALL'INFERNO (1955) di Camillo Mastrocinque.
A supportarci, un Cast super-speciale, coordinato come sempre da GIUSEPPE COZZOLINO:
- Le Letture di FRANCESCO MARICONDA
- Le critiche di A.S.CHIANESE
- Le opere e le performance del grande JAVARONE (che reciterà brani di Eduardo, Viviani, Alighieri)
Dulcis (o Sapidus) In Fundo: lo spazio "Cuoco che Bella Parola" a cura di GABRIELE CIMMINO




“Il Ritrovo del Lettore: Poesie di Antonio "Totò" De Curtis"

In questo appuntamento de "Il ritrovo del lettore", leggeremo e discuteremo di alcune poesie composte dall'immortale "Totò", diventato icona della napoletanità principalmente per la sua carriera attoriale, ma anche autore di bellissimi componimenti poetici.
Se cercate qualche raccolta dei suoi componimenti, vi possiamo suggerire "Il principe poeta", pubblicato da Colonnese Editore. Scegliete qualche poesia da leggere, sarà interessante discuterne insieme! Ci vediamo mercoledì 8 Maggio alle ore 21, nella nuova sede in Via Marchesiello n°169, Parco Francesca.
Cosa è "Il ritrovo del lettore"? È un incontro (completamente gratuito) durante il quale si parla, in tutta libertà, di libri e letteratura a Caserta. Ci vediamo ogni due settimane, il mercoledì alle ore 21 in Via Marchesiello n°169, Parco Francesca, vicino al Bar Royal.




“Trilussa e Totò"

Serata di beneficienza Per l’UNITALSI di Ostuni La Pro Loco ostuni Marina ed Espressioni d’Arte insieme organizzano una serata di beneficienza per l’UNITALSI di Ostuni Il programma: - Ore 18 visita guidata gratuita al Parco Archeologico di Santa Maria d'Agnano
- Ore 19 nell’anfiteatro del Parco Archeologico di Santa Maria d'Agnano degustazione Vini a cura della Tenuta Greco –Ottavianello
- A seguire: esibizione del gruppo folk “La Stella” ed esposizione quadri d’autori locali e nazionali a cura di Espressioni D’Arte;
- Esposizione vetture per disabili a cura di PRETE AUTO di San Michele Salentino
- Ore 21 Spettacolo teatrale: TOTO’ E TRILUSSA “ Le risate che fanno pensare” Introduce Mimmo Tardio, docente e scrittore... voce recitante Mario Cutrì




“Antonio de Curtis - Il Principe Poeta"

VENERDI’ 7 GIUGNO 2019 | ore 17.30
Biblioteca delle Oblate
Sala Conferenze Sibilla Aleramo
Via dell'Oriuolo, 24 - Firenze
Presentazione del volume "Antonio de Curtis - Il Principe Poeta" a cura di Elena Alessandra Anticoli Decurtis e Virginia Falconetti [Colonnese Editore, 2018 - con prefazione di Vincenzo Mollica]
Un prezioso volume che raccoglie, per la prima volta, tutti i testi delle canzoni scritte dal grande Totò e tutte le sue poesie, inclusi 5 inediti assoluti! Raccolte e curate dalla nipote di Totò, Elena Anticoli de Curtis, e da Virginia Falconetti, le poesie del principe de Curtis sono presentate e organizzate in macroaree tematiche, da "Napoli" a "Le donne", passando per "L'Amore", "Gli animali", "Uomini e caporali". Le canzoni sono arricchite da materiale iconografico d'epoca e da una selezione di spartiti originali.
Interverranno:
Daniele Fortini
Antonio Montanari
Alberto Irace
Chitarra e voce, Marco Francini
SARANNO PRESENTI LE CURATRICI DEL LIBRO
Elena Anticoli de Curtis e Virginia Falconetti
Il volume è impreziosito da immagini a corredo, da illustrazioni, foto d'epoca e dalla prefazione del giornalista-RAI Vincenzo Mollica: "Questo volume meritoriamente raccoglie tutte le parole che Antonio de Curtis ha scritto in forma di poesia e in forma di canzone, a cui ha affidato la parte più sentita e sincera della sua vita".
"Il Principe Poeta" è anche un libro multimediale: consente, mentre si scorrono le pagine, di ascoltare la voce di Totò o di altri artisti per i titoli che presentano l'immagine del QR code. Uno scrigno di file e, soprattutto, uno scrigno di poesie di Totò lette da lui stesso e 'catturate' con il suo registratore a bobine 'Geloso'! VENERDI’ 7 GIUGNO 2019 | ore 17.30 Biblioteca delle Oblate Sala Conferenze Sibilla Aleramo Via dell'Oriuolo, 24 - Firenze




“Cinema Bianchini Drive"

Dal 24 maggio al 30 luglio, il Cinema Bianchini Drive-In by Infinity arriva al Parco Idroscalo, portando a Milano uno dei simboli della cultura pop americana degli anni ‘50. Ogni venerdì, sabato e domenica alle 21.30, infatti, sarà possibile rivedere i migliori film della library di Infinity a bordo lago sotto le stelle, comodamente seduti nelle proprie automobili e con un maxi schermo. Infinity mette a disposizione una ricca programmazione con grandi classici del cinema italiano, a cominciare dall’intramontabile Borotalco di Carlo Verdone che verrà proiettato venerdì 24 maggio nella versione restaurata da Infinity. A seguire tantissimi imperdibili titoli tra cui i film di Totò, i grandi successi di Paolo Virzì come Ferie d’Agosto, la grande commedia italiana degli anni ‘80 e ‘90 come Il Ciclone, Rimini Rimini eAbbronzatissimi, e poi ancora Fantozzi. Senza dimenticare i film del Monnezza, Renato Pozzetto e Alberto Sordi. Un’esperienza cinematografica unica per riscoprire il grande cinema italiano in un luogo che è parte integrante della storia della città di Milano.

Venerdì 7 Giugno - ore 21.30 Totò,Peppino e la dolce vita

“Movie Tour lecco"

Il gruppo Fai giovani Lecco e la Lecco film Commission organizzano il primo Movie Tour Lecco, una passeggiata tra storia e cinema nella nostra città. Nel territorio sono parecchi i film realizzati e le fiction che hanno usufruito delle "bellezze del Lago di Como". Il tour previsto è limitato ai film girati in città e nelle vie del centro oltre che sul lungolago. Si parte di due film di grande respiro, il primo del 1948: "Totò al Giro d'Italia". Dove la piazza della stazione (ora piazza Lega Lombarda) è il set ideale per la punzonatura degli atleti che partecipano al giro e l'adiacente Via Cavour, ideale palcoscenico dell'arrivo di tappa. Con Totò figurano tutti i grandi corridori del tempo che recitano in più occasioni con il Principe della risata: Coppi, Bartali, Magni e altri campioni dell'epoca. Nelle inquadrature si vede anche Mario Riva che interpreta lo speaker del giro. L'altro film preso in considerazione è del 1983, girato ineramente a Lecco e dintorni, con la regia di Castellano e Pipolo: "Segni particolari bellissimo" con Adriano Celentano e Federica Moro. Ci si sofferma soprattutto sulla scena all'interno di un egozio di abbigliamento in via Caovur, ormai sostituito da una Piadineria. All'interno il marito geloso (Tiberio Murgia) di Anna Kanakis, scopre Celentano che si nasconde nella vetrina con altri manichini. Il movie tour prosegue nella centralissima Piazza Garibaldi dove, per la cronaca esiste il primo monumento in Italia dedicato all'eroe dei due Mondi, dove nel 1968 un film poliziesco, sull'onda degli 007, dal titolo "LSD" vede lo svolgersi di un omicidio in pieno centro di un agente segreto, dove accorrono il vigile urbano e una folla di persone. Segue l'itinerario il lungo lago di Lecco, dove ben 10 dei film di Bollywood, sui 14 girati nel territorio, vedono l'incontro dei due innamorati di turno dal monumento ai caduti, alla passeggiata lungo lago, alle centralissime piazze XX Settembre e Cermenati. Stessi set anche per il primo film cinese in Lombardia "Love in Milan" girato tre anni fa fra Milano e il Lago di Como, proprio a Lecco. Proiettato in oltre 700 sale cinematografiche cinesi con più di sette milioni di spettatori il giorno di San Valentino, ha portato in visione nel continente cinese anche il Vallo delle Mura spagnole dell'ormai distrutto Castello di Lecco. Altro movies preso in considerazione è la fiction Rai "Una grande famiglia 3", con i protagonisti Stefania Sandrelli, Alessandro Gassman, Valentina Cervi, Isabella Ferrari, Giorgio Marchesi e Lino Guanciale che si sono mossi in lungo e in largo degli stessi luoghi utilizzati dai film stranieri e anche nelle vie interne. Lecco vanta giù l'itinerario dei luoghi manzoniani, per essere teatro del romanzo di Alessandro Manzoni. Però nelle varie versioni televisive del romanzo di Lecco si vede ben poco, in quanto i luoghi sono ormai stati "cannibalizzati" dalla strutture moderne e poco compatibili con le riprese. Il vanto dei lecchesi è quello di aver dato i natali al personaggio di renzo Tramglino nella versione del 1967 di Alessandro Bolchi all'attore Nino Castelnuovo e ironicamente sottolineano che i "cine tour" a Lecco sono iniziati prima ancora che nascesse il cinema. Si farà poi tappa anche agli ex cinema in disuso per una durata del tour di circa un'ora e mezza.
Appuntamento sabato 25 maggio alle ore 15 in biblioteca a Lecco. In caso di maltempo sarà annullato o posticipato. Prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti, con contributo libero

articolo tratto da www.resegoneonline.it





“Antonio de Curtis - Il Principe Poeta"

SABATO 18 MAGGIO 2019 | ore 17.00
BORRI BOOKS
Piazza Cinquecento, Stazione Termini – Roma
Presentazione del volume "Antonio de Curtis - Il Principe Poeta" a cura di Elena Alessandra Anticoli Decurtis e Virginia Falconetti [Colonnese Editore, 2018 - con prefazione di Vincenzo Mollica]
Un prezioso volume che raccoglie, per la prima volta, tutti i testi delle canzoni scritte dal grande Totò e tutte le sue poesie, inclusi 5 inediti assoluti! Raccolte e curate dalla nipote di Totò, Elena Anticoli de Curtis, e da Virginia Falconetti, le poesie del principe de Curtis sono presentate e organizzate in macroaree tematiche, da "Napoli" a "Le donne", passando per "L'Amore", "Gli animali", "Uomini e caporali". Le canzoni sono arricchite da materiale iconografico d'epoca e da una selezione di spartiti originali.
Interverranno:
Elena Anticoli de Curtis, autrice
Virginia Falconetti, autrice
Claudio Carluccio, chitarra e voce
Salvatore Pica, scrittore
Lucio Rufolo, scrittore
Il volume è impreziosito da immagini a corredo, da illustrazioni, foto d'epoca e dalla prefazione del giornalista-RAI Vincenzo Mollica: "Questo volume meritoriamente raccoglie tutte le parole che Antonio de Curtis ha scritto in forma di poesia e in forma di canzone, a cui ha affidato la parte più sentita e sincera della sua vita".
"Il Principe Poeta" è anche un libro multimediale: consente, mentre si scorrono le pagine, di ascoltare la voce di Totò o di altri artisti per i titoli che presentano l'immagine del QR code. Uno scrigno di file e, soprattutto, uno scrigno di poesie di Totò lette da lui stesso e 'catturate' con il suo registratore a bobine 'Geloso'!





“Omaggio a Totò"

Marcantonio Scaramuzza renderà omaggio a Antonio de Curtis recitando le poesie "A cchiu sincera" e “ L’amico di famiglia “ , con il contributo artistico delle opere della pittrice e scultrice Wladyslawa Jankowska dedicate al Principe della risata , durante " Un Totò al Giorno " evento promosso da Giuseppe Cozzolino , in sinergia con la LIBRERIA MONDADORI RIONE ALTO di Fabio Rocco, per rievocare le più celebri pellicole interpretate dal grande Artista napoletano .
Il nuovo appuntamento racconterà la fame e la sete nei film di Totò , assieme ad un progetto speciale di Claudio Quarta Vignaiolo , in collaborazione con l’Associazione Antonio de Curtis , in arte Totò : “ I VINI DI TOTO’ “ .
Ospiti d’onore Elena Anticoli de Curtis e Alessandra Quarta .
L’evento sarà coordinato da Giuseppe Cozzolino con il cast di sempre dal critico cinematografico A.S. Chianese , il regista Salvatore De Chiara e dell'enogastronomo Gabriele Cimmino .
Giovedì 16 maggio 2019 alle ore 17:30
Mondadori Rionealto
VIA ONOFRIO FRAGNITO 64, 80131 Napoli




“Viva Totò"

Nell'ambito del progetto "Itinera", realizzato con il sostegno di Fondazione CON IL SUD, il 9 maggio alle ore 18:00 sarà inaugurata a Palazzo Macchiarelli (Strada Provinciale 5, 13, 83025 Montoro) una mostra fotografica e documentaria dedicata al grande Totò. La mostra è curata da Orio Caldiron, Matilde Hochkofler e Paolo Speranza con grafiche di Rosy Ampollino. In allestimento fino al 22 giugno.

Programma dell'evento:
- Saluti istituzionali;
- Presentazione della mostra fotografica e documentale a cura di Paolo Speranza (direttore di CinemaSud);
- Letture di poesie e testi del principe Antonio De Curtis ( a cura di Nicola Giacobbe);
- Proiezione di "Che cosa sono le nuvole" di Pier Paolo Pasolini, episodio del film "Capriccio all'italiana" del 1968.
La mostra è visitabile il venerdì e il sabato dalle 16:00 alle 20:00.
Ingresso GRATUITO -
Maggiori informazioni a: 0825 534839






"Totò,Peppino e la...malafemmina

"Totò,Peppino e la...malafemmina"
Mercoledì 8 maggio 2019 alle ore 21:00
Corte dei Miracoli
via Mortara, 4, 20144 Milano





Il “Principe Poeta” nel Salento. Due appuntamenti dedicati alla poesia di Antonio De Curtis in arte Totò

Sabato 4 maggio a Soleto e domenica 5 maggio a Castrignano dei Greci, Elena Anticoli De Curtis presenta il libro “Il Principe Poeta” dedicato al nonno Totò. Con l’omaggio musicale del Maestro baritono Francesco Faiulo e della Salento Brass dei Maestri Pezzolla Torna nel Salento e lo fa per presentare il suo ultimo lavoro dedicato al nonno. Ma non è la semplice presentazione di un libro. È un viaggio. Appassionato ed emozionante. Con garbo e delicatezza, sarà proprio Elena Anticoli De Curtis, nipote del grande Totò, a prenderci per mano e a portarci a spasso tra le viuzze che percorrono una vita e raccontano un cuore, quello del Principe de Curtis in arte Totò.
A Soleto, domani, 4 maggio e a Castrignano dei Greci, domenica 5 maggio, “Il Principe Poeta – Tutte le poesie e le liriche di Totò”, a cura di Elena Alessandra Anticoli De Curtis, con la collaborazione di Virginia Falconetti e la prefazione di Vincenzo Mollica. Totò, il Principe Poeta Lo hanno reso famoso le sue battute e le sue movenze che hanno caratterizzato il personaggio “Totò”. Ma era un principe vero, con la più grande delle nobiltà, quella dell’anima. L’artista Totò, che con la sua maschera raccoglie successi, nasconde l’uomo che ha conosciuto delusioni e amarezze, ma che crede nel bene e non sopporta la prepotenza, crede nella bellezza e nell’amore a cui, ci insegna, non bisogna rinunciare mai. Questo è il poeta Antonio De Curtis che attraverso la sua “poesia etica” parla al cuore della gente. Nelle sue poesie c’è il respiro di un’esistenza, ci sono i successi, le delusioni, gli amori e la nostalgia. E poi c’è un mondo intero, c’è Napoli, la sua città, con le sue bellezze contraddittorie. Lo sguardo è quello di chi osserva senza essere visto e, proprio per questo, racconta la parte più vera di sé. Due date da non perdere
“Il Principe Poeta – Tutte le poesie e le liriche di Totò” è una raccolta completa, con cinque inediti, che rilancia e riscopre la poesia di Totò. Le poesie sono state riprese dalle carte originali proprio dalla nipote Elena, insieme a Virginia Falconetti. Elena Anticoli De Curtis, terzogenita dell’unica figlia di Totò, dal 2016 porta avanti un progetto che punta a restituire respiro non solo all’attore comico Totò ma soprattutto all’uomo, al musicista, scrittore, poeta e pensatore. Due gli appuntamenti per rivivere la suggestiva presenza del grande Totò. Domani 4 maggio, a Soleto, presso il Centro Anziani, alle ore 19.30, e domenica 5 maggio presso il Palazzo Baronale “de Gaultieris” a Castrignano dei Greci, Elena Anticoli De Curtis autrice del libro “Il Principe Poeta” dialogherà con Antonietta Fulvio, giornalista. Durante le due serate, l’omaggio musicale al grande del Maestro Francesco Faiulo, baritono e della Salento Brass dei Maestri Martino e Matteo Mario Pezzolla. L’evento è organizzato da Antonio Manzo e Tiziana Protopapa in collaborazione con i Comuni di Soleto e Catrignano dei Greci.

articolo tratto da www.leccenews24.it





"Totò Crooner"

Venerdì 3 maggio 2019 ore 20,30
Teatro Mulino Pacifico
Ottavo appuntamento della Stagione Teatrale 2018/2019
TOTO’ CROONER
un Otello principe di Bisanzio
secondo studio shakespereano
scritto e diretto da Carmine Borrino
armonizzazioni musicali di Mariano Bellopede
costumi di Veronica Grossi
assistente alla regia Noemi Coppola
produzione CRASC teatro di ricerca
“Antonio de Curtis, geloso come un Otello. Il copione shakespereano preso a pre-testo per “drammatizzare” quella passione fatale che il giovane Totò ebbe agli inizi della sua carriera con la sciantosa Liliana Castagnola: la morbosa gelosia, le malelingue, le incomprensioni, la violenza di genere, la tragica morte di una donna. Un racconto in prima persona, in forma di crooner, cantato e suonato dal vivo, in un quasi studio radiofonico, per una drammaturgia che mischia, fonde, confonde e sovrappone la grandissima poesia del bardo con i guizzi e i lazzi da teatro dell’assurdo dello “sconfinato” repertorio di Totò.”






"Totò nella Luna" al Planetario di Lecco

"Siamo sulla Luna? Ma la domenica di solito vado a Capri". Il grande Totò, con un giovane Tognazzi scrittore nerd di fantascienza, fu il protagonista di una divertente parodia dei film di genere, “Totò nella Luna”. Era il 1958, regia di Steno. Anche il cinema comico si è ampiamente alimentato del fascino lunare: ne parlerà Gabriele Gimmelli, mercoledì 24 aprile alle 21 al planetario, nella serata conclusiva del ciclo “Il cinema e la Luna”. Per l’occasione l’ingresso ha un prezzo speciale di 3 euro.






"Il canile di Ravenna dedicato a Totò, amico dei cani"

Da un’idea di Marcello Landi il canile di Ravenna diventa “L’ospizio dei trovatelli”. Anche quest’anno il 15 aprile l’Associazione Dis-ORDINE DEI CAVALIERI DELLA MALTA E DI TUTTI I COLORI di Ravenna, in occasione dell’Anniversario della scomparsa di Totò avvenuta nel 1967, ha voluto ricordare l’ultimo Principe di Bisanzio – Esarca di Ravenna con un piccolo mosaico apposto all’ingresso del Canile Comunale. L’iniziativa, condivisa con l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Ravenna, vuole sottolineare come Ravenna sia da tempo legata al nome di Totò, e ancor di più, dagli Anni ’80 quando Achille Bonito Oliva, grande conoscitore ed estimatore del Principe De Curtis, curò alcune mostre alla Pinacoteca Comunale e durante le sue incursioni in città non mancava di citare le vantate radici bizantine del Principe della risata rilasciate nelle varie interviste, tra cui, la più nota, quella concessa a Oriana Fallaci nel 1963 per l’Europeo in cui l’artista rivendicava la sua discendenza dinastica da Bisanzio e la sua somiglianza con i personaggi raffigurati nei mosaici di Ravenna in San Vitale.






"Messa in suffragio di Totò"






"Che dici Totò"

Dal 12 aprile una mostra per omaggiare il principe della risata.
Dopo il recente successo alla Bmt di Napoli , la mostra " Che dici Totò " giunge al Cineteatro Ferrari di Sapri (Sa),con il Patrocinio del Comune di Sapri.
Una nuova tappa per la fortunata collettiva d’arte che ha toccato diverse città italiane portando in giro opere che celebrano il grande Totò, personaggio intramontabile e indimenticabile dello spettacolo italiano. Circa quaranta opere riproducono l’immagine, la mimica, il carattere di un poliedrico artista che appartiene al patrimonio culturale campano e rimasto nella mente di tanti spettatori che continuano ad amarlo e ricordarlo. La sua arte rivive e sopravvive nel terzo millennio proprio grazie alla sua genuina comicità che non risente del trascorrere del tempo e di una concorrenza oggi sempre piu' larga. Totò non è mai morto e resta l’indiscutibile principe della risata e simbolo eterno della napoletanita'.
L’inaugurazione è fissata per venerdi’ 12 aprile alle 16.00. Interverranno il sindaco Antonio Gentile , il presidente di Arteuropa Enzo Angiuoni, il coordinatore del progetto ‘’ Terre del Bussento” Franco Maldonato,il critico d’arte Antonella Nigro, il coordinatore di ‘’ Cilento Cultura in Movimento ’’ Luigi Gatto, l’assessore al turismo e spettacolo Amalia Morabito, il dirigente scolastico dell’Istituto superiore “Leonardo Da Vinci “ Corrado Limongi e l’Amministratore Delegato di "Graficamente srl" Fabrizio Mantova.
La mostra sara’ visitabile fino al 25 aprile 2019 . L’ingresso è libero.Orario apertura ore 17/23






"Totò,amici e Napoli"

Venerdì 12 aprile 2019, ore 16.00, nella Sala Ruotolo, Via Morghen 84, 5 Municipalità Vomero, sempre attenta agli eventi culturali, artistici e sociali. l'Associazione Primavera Arte di Ilva Primavera commemorerà l'illustre Toto', grande artista dalla straordinaria umanità con l'evento di arte varia " Toto’amici e Napoli “ Toto' , nato il 15 febbraio 1898 e morto il 15 aprile 1967, artista d'immenso valore, è riuscito con la sua simpatia e con la sua arte a trasformare in pregi i difetti di una città e di quel meraviglioso popolo napoletano che ha tanto amato per quel patrimonio condiviso di solidarietà e di sensibilità a vantaggi dei meno abbienti.
Toto' e' insuperabile, imparagonabile con la sua maschera da burattino irriverente, surreale e carica di d'umanità, signorile, unica. Toto' è senza dubbio il più grande attore comico italiano di tutti i tempi. Nessuno l'ha mai eguagliato. I suoi film, nonostante non fossero straordinari, avevano e tuttora hanno una verve ricca d'idee, d'ironia, di fantasia e di comicità, che gli permetteva di far sorridere il pubblico, anche quando rappresentava situazioni tragicomiche . Toto' è sempre stato per il cinema italiano l'espressione più perfetta e poetica dell'anima del nostro Paese. Il suo genio e sregolatezza gli permettevano di interpretare in modo magistrale qualsiasi testo che gli veniva dato, inventando lazzi, frizzi, battute che solo la sua forza della sua maschera e della sua recitazione lo facevano vincere . Per Toto' la parola era teatro, cinema, poesia, canzone, vita. Tutte le sue espressioni artistiche e tutti i suoi sentimenti erano tessuti con le parole.
Quando Antonio de Curtis indossava la maschera di Totò diventava un inventore e un giocoliere della parola. Quando tornava ad essere quello che sentiva di essere, e cioè un principe, la parola diventava espressione fedele dei suoi sentimenti e del suo pensare.
L’evento di arte varia vedrà la Mostra collettiva dei valenti artisti : Aurora Aspide, Concetta de Dominicis , Wladyslawa Jankowska, Emilia Della Vecchia , Emilia Sensale, Romolo Piantino , Carlo Pepe, Ivana Storto, Luciano Romualdo, Salvatore Di Palma, Emilia Milly Lombardi , Nello Caruso, Kseniya Pashchenko, Silvio Frigerio, Melina Cesarano, Davide Mirabella, Rosario Petito, Raffaela Russo, Adriana Mallano, Lucia Caiazza, Mario Romano, Maurizio Fontanella, Melina Cesarano , Massimiliano Giuliani, Marcello Erardi, Anna Ponti, Leandra D'Andrea, Antonella Notturno, Vanna Veglia, Sandro Ferrara , Salvador Art, Marina Vitolo, Adelaide Ciancio.
Letture poetiche di : Luciano Galassi, Ilde Rampino, Clara Chiariello, Serenella Siriaco , Rosanna Campobasso, Francesco Mariconda, Noemi Beltratti e Pierfrancesco Di Mauro.
Interventi artistici di :Marcantonio Scaramuzza, attore, imitatore, autore, comico, speaker, creativo, Giuseppe Gifuni , attore, regista,Franco Gargia, attore, regista, Massimiliano Cimino, comico cabarettista, intrattenitore. Intervento di danza della Scuola di danza Dance Company, Direttrice Silvia Ajello. La cantante Ilva Primavera, ideatrice ed organizzatrice dell'evento, interpreterà le più belle canzoni di Toto' , accompagnata al piano dal bravissimo musicista Raffaele Marzano.
Interverranno :Giuseppe Cozzolino Scrittore, Saggista, Docente di cinema, Produttore di corti e Serie Web, Ideatore e curatore presso un Toto' al Giorno, Giuseppe Giorgio giornalista
Presenzieranno: Il Presidente 5 Municipalità Paolo De Luca, il Vice Presidente Antonio Iozzi, l'Assessore Luigi Sica, l'Assessore Valentina Barberio e le Consigliere Margherita Siniscalchi e Fabiana Felicità.
Presenzieranno altresì il Vice Consigliere del Comune Fulvio Frezza,il Consigliere Comunale Mario Coppeto , Angela Procaccini, Dirigente con collaborazione al Vicesindaco, il Consigliere Ente Idrico Campano Antonio Luongo, la Prof.ssa Daniela Speranza psicoterapeuta, docente di Scienze Umane, il Vice Presidente presso AIIT Ettore Nardi, le giornaliste Anna Copertino e Teresa Lucianelli, nonchè il critico d'arte Maurizio Vitiello. Sarà presente Franco Capasso di Teleblu Napoli DTT816






"Inseparabili.Vite all'ombra del genio"

Su SkyArte domenica 7 aprile alle ore 21,15 va in onda "Inseparabili.Vite all'ombra del genio" a cura di Carlo Lucarelli.L'episodio della serie dedicata alle figura vissute nell'ombra degli artisti dà voce al "doppio" del Princie Antonio de Curtis, l'attore Dino Valdi .






"Totò e le arti figurative"

Conferenza del prof. Giuseppe Acocella Ordinario di Teoria del Diritto presso l’Università degli studi “Federico II”
Indirizzo di saluto prof. Elena Ostrica- presidente C.A.S.
Introducono preside Antonella Sparano - prof. Marisa Mignone Direttivo letterario C.A.S.
Recitano i loro testi poetici su Totò Pina Sozio - poetessa Antonella Sparano -poetessa - critica d’Arte
Venerdì 5 aprile 2019 alle ore 17:30
villa Carrara via Posidonia Salerno






"Che dici Totò"

Dopo il grande successo in tutta Italia approda alla Borsa Mediterranea del Turismo di Napoli la mostra dedicata a Toto' organizzata da Cilento Cultura e Arteuropa di Atripalda ( Av ) . Da venerdi' 23 a domenica 25 marzo 2019 alla mostra D'Oltremare è possibile visionare circa trenta opere ispirate al principe della risata di affermati artisti visivi selezionati dal curatore Enzo Angiuoni in collaborazione con Luigi Gatto e Luciana Mascia.
L'esposizione presenta opere in pittura e grafica di piccolo formato che ricordano Totò attraverso i linguaggi artistici e percettivi del nostro tempo . Un doveroso tributo a un grande maestro dello spettacolo, insuperabile e indimenticabile ,diventato negli anni simbolo della napoletaneità e della comicità genuina






Presentazione del libro “Il Principe Poeta”di Antonio De Curtis

Presentazione del volume "Antonio de Curtis - Il Principe Poeta" a cura di Elena Alessandra Anticoli de Curtis e Virginia Falconetti (Colonnese Editore, 2018 - con prefazione di Vincenzo Mollica).
Un prezioso volume che raccoglie, per la prima volta, tutti i testi delle canzoni scritte dal grande Totò e tutte le sue poesie, inclusi 5 inediti assoluti. Raccolte e curate dalla nipote di Totò, Elena Anticoli de Curtis, e da Virginia Falconetti, le poesie del principe de Curtis sono presentate e organizzate in macroaree tematiche, da "Napoli" a "Le donne", passando per "L'Amore", "Gli animali", "Uomini e caporali".Le canzoni sono arricchite da materiale iconografico d'epoca e da una selezione di spartiti originali.Sarà presente la curatrice del libro Elena Anticoli de Curtis.
Interventi musicali M° Marco Francini.
Modera Lella Battiato Majorana, giornalista.
Il volume è impreziosito da immagini a corredo, da illustrazioni, foto d'epoca e dalla prefazione del giornalista-RAI Vincenzo Mollica: "Questo volume meritoriamente raccoglie tutte le parole che Antonio de Curtis ha scritto in forma di poesia e in forma di canzone, a cui ha affidato la parte più sentita e sincera della sua vita"."Il Principe Poeta" è anche un libro multimediale: consente, mentre si scorrono le pagine, di ascoltare la voce di Totò o di altri artisti per i titoli che presentano l'immagine del QR code. Uno scrigno di file e, soprattutto, uno scrigno di poesie di Totò lette da lui stesso e 'catturate' con il suo registratore a bobine Geloso
SABATO 23 MARZO 2019 | ore 11.00
CAVALLOTTO LIBRERIE
VIALE JONIO, 32 | CATANIA






"50 sfumature di Totò"

Giovedì 7 marzo 2019 alle ore 18:00
Mondadori Bookstore Palermo (Palermo C.C. Forum)
Via Filippo Pecoraino c/o Centro Commerciale Forum Palermo, 90100 Palermo
Incontro con Gianfranco Ponte, autore del libro 50 sfumature di Totò. Interviste sul Principe della risata - Odoya Edizioni.
Gianfranco Ponte è da sempre un grande appassionato di Totò. Ha creato e dirige il seguitissimo blog Signori si Nasce ed è l'ideatore su Facebook del fan club I seguaci del principe Totò. E' anche un apprezzato imitatore del grande attore, e ha partecipato nella veste di esperto a molte trasmissioni televisive e radiofoniche.
Un insolito libro sul principe Antonio de Curtis: una raccolta di interviste a più di 50 personaggi dello spettacolo che hanno manifestato la loro passione per la figura del grande Totò o che hanno lavorato con lui sul set cinematografico o teatrale. Gli aneddoti e i film preferiti, le scene rimaste nella memoria e i ricordi dei momenti trascorsi insieme al principe della risata. Apre il libro una breve e appassionante biografia su Totò
Il volume ha la Prefazione Nino Frassica e l'introduzione Elena de Curtis.






"Il ritorno di Totò"

La neonata Associazione Culturale “Kathàros” si pone come obiettivo primario la divulgazione della cultura cinematografica e parallelamente, alla luce degli elementi storici, culturali ed enogastronimici che costituiscono l’humus e l’identità territoriale di un’area specifica, cercherà di individuare quelle commistioni e collegamenti intertestuali con i quali ricomporre e rivisitare la tradizione, gli immaginari e la memoria collettiva di un luogo.
RetròGusti è un format che intende promuovere proprio i luoghi, la storia, le tradizioni ed i prodotti d’eccellenza del territorio, attraverso incontri con personalità e professionisti provenienti dal mondo accademico, artistico, letterario, agroalimentare, enogastronomico e della medicina nutrizionale.
RetròGusti trova il suo concept nell’analogia con il gusto; così come un sapore, una nota che emerge in un secondo momento e che rende quello specifico prodotto indelebile nella memoria gustativa, allo stesso modo quella persistenza e sedimentazione la possiamo riscontrare nella memoria e nell’immaginario collettivo, con la condivisione di quelle storie ed esperienze della vita quotidiana, che nel momento del loro manifestarsi possono apparire di scarsa rilevanza come fenomeni comuni, ma che invece hanno resistito alle evanescenti mode, sensazioni e percezioni del presente divenendo storia, rendendo il passato l’oggetto di studio per guardare al futuro in un’ottica di politica e di sviluppo Glocal.
Ogni evento vedrà la commistione tra cibo, cultura e territorio, intrecciando varie tematiche.
Per questo primo appuntamento denominato Il ritorno di Totò, sarà dato risalto ai Giardini De Curtis di Grottaminarda, ed alla location in cui, secondo alcune fonti, Antonio De Curtis girò, nel 1960, delle scene per il film Signori si Nasce. Sarà un appuntamento di rievocazione storica e fenomenologica di Totò, riscoprendo anche il suo rapporto con il cibo, nella vita come nel cinema, con l’ausilio di produttori locali quali l’Antica Maccheroneria di Rocca San Felice, Terra Mater di Frigento ed i Prodotti Biologici Petrilli di Flumeri.
Domenica 3 marzo ore 17,30
Pasticceria Ciotola
Via valle32, 83035 Grottaminarda






"Totò che padre"

Per il prossimo evento con "IlTeatrocercacasa" Sabato 2 Marzo ore 20:30 Vi presentiamo lo spettacolo di Federica Aiello e Roberto Giordano in
"TOTÒ , CHE PADRE !"
Prosa e musica sulla vita di Totò.
Totò, che padre! vuole essere un omaggio all’uomo, all’artista e al poeta Totò, a cinquant’anni dalla sua scomparsa. Un viaggio nella vita del Principe De Curtis attraverso alcuni aneddoti tratti dai ricordi della figlia Liliana: un contributo artistico alla memoria di uno degli interpreti migliori e più significativi della nostra storia raccontato attraverso gli occhi della figlia Liliana: «(…) gli unici, credo, che abbiano saputo guardare oltre il sipario che nascondeva la sua anima». Antonio Ghirelli, uomo di cultura, napoletano, scriveva in merito: «Totò non è “solo” un attore immenso, ma è anche la figura forse più conosciuta e, per certi versi, insostituibile dell’Italia contemporanea e, con ogni probabilità, vivrà finché sarà viva la tradizione culturale e sociale che l’ha generata».
Lo spettacolo a lui dedicato, si propone di onorare, con una rivisitazione storica, sotto forma di spettacolo teatrale, la vita e la carriera di un artista unico, che ha fatto ridere generazioni di italiani, prima in teatro, poi al cinema ed infine in televisione. In scena due attori, marito e moglie che, tra piccoli battibecchi, rappresentano uno spaccato del nostro amatissimo comico: i primi debutti, le prime macchiette, il rapporto con le donne, la morbosa gelosia, le canzoni inedite. Al termine dello spettacolo seguirà buffet !
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA !

info www.ilteatrocercacasa.it






Presentazione del libro "A Napoli con Totò"

Questo libro vuole essere un viaggio semiserio a Napoli in compagnia di Totò. L’uomo e l’attore. A centoventi anni dalla nascita. Nei suoi luoghi privati e in quelli vissuti in pubblico, partendo dalla Sanità, il rione natale dove, negli anni, Antonio de Curtis torna costantemente ad aiutare la sua gente poverissima. Non è una guida, intesa come percorso culturale esaustivo; non è una biografia completa del personaggio. È una passeggiata. Il libro conduce per mano, di riso e sorriso, nei vicoli meno noti ai turisti, o nel sottopelle della città, come sono le catacombe più antiche, dove Totò gioca bambino; nelle strade riconoscibili dai film, la Salita dei cinesi ne L’oro di Napoli dove Totò interpreta il Pazzariello; nelle segrete aperte ai visitatori, dove è conservato il tesoro, quello di san Gennaro nel Duomo, argomento di una celebre “Operazione” di furto cinematografico; dietro le quinte del teatro lirico San Carlo, con quella inarrivabile mangiata di spaghetti fra miseria e nobiltà.

Elena Alessandra Anticoli Decurtis, pronipote di Totò, presiede l’Associazione Antonio de Curtis, in arte Totò, che tutela l’immagine dell’artista e della sua opera; Elena Cavaricci giornalista in Rai dal 1996. Lavora nella redazione Cultura di RaiNews24. È stata al Tg 2 per ventidue anni; ha curato e condotto la rubrica televisiva Achab, libri in onda.
Saranno ospiti della libreria Mondadori Bookstore Genzano
Venerdì 1 Marzo ore 18.30 per presentare il loro libro "A Napoli con Toto'" Giulio Perrone Editore INGRESSO LIBERO






Presentazione del libro “Il Principe Poeta”di Antonio De Curtis

Il Circolo letterario Bel-Ami è lieto di invitarVi, domenica 24 febbraio, ore 19:00, alla prima presentazione romana pubblica del volume “Il principe poeta. Tutte le poesie e le liriche di Totò” (colonnese editore) di Antonio De Curtis, a cura di Elena Anticoli De Curtis e Virginia Falconetti.
Per la prima volta, condensata in un unico volume, tutta la produzione letteraria di Antonio De Curtis - con cinque inediti - che raccontano l'uomo dietro la maschera Totò. Bellezza, disincanto, nostalgia e, naturalmene, la sua amata Napoli. Un lavoro che rilancia e riscopre le poesie di Totò, riprese dalle “carte originali” da sua nipote, Elena, insieme a Virginia Falconetti. “Il Principe Poeta” è anche un libro multimediale che consente, mentre si scorrono le pagine, di ascoltare, tra le altre, la voce originale di Totò.
Alla presentazione, che si svolgerà presso la libreria Libreria Teatro Tlon, saranno presenti le due curatrici, che racconteranno anche la riscoperta e la ripresa dei carteggi. Modera Michelangelo Iossa. Una serata per conoscere un nuovo e affascinante aspetto del principe, accompagnati dalle letture delle poesie da parte del regista e attore Giuseppe Schirrillo e dalle musiche delle canzoni scritte da Totò, eseguite dalla chitarra e dalla voce di Marco Francini.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti, è consigliata la prenotazione.
Libreria Teatro Tlon
Via Federico Nansen, 14, 00154 Roma RM (zona Ostiense – Metro Piramide o Stazione Ostiense),
Domenica 24 febbraio – ore 19:00






Presentazione del libro “Il Principe Poeta”di Antonio De Curtis

SABATO 23 FEBBRAIO ore 11,00
Al Blu di Prussia, via G. Filangieri, 42 - Napoli
Presentazione del libro: Antonio de Curtis “IL PRINCIPE POETA” a cura di Elena Anticoli de Curtis e Virginia Falconetti
Interverranno:
Elena Anticoli de Curtis, Virginia Falconetti, Lucio Rufolo

Era un principe, ma la sua vera grande nobiltà era nel cuore che batteva in quel corpo di marionetta: che lo aveva reso sì famosissimo come “Totò”, ma che aveva anche soffocato per tutta la vita l’uomo-Antonio De Curtis. Nelle sue poesie non ci sono le battute e le movenze che lo hanno reso celebre, ma c’è il mondo visto da dietro quella maschera. C’è la vita difficile degli esordi (e non solo), il successo, gli amori, le delusioni, la nostalgia. C’è Napoli, con la sua “lingua-madre”, che non è però l’abusato “paese del sole”, ma in un certo senso è il mondo. Perché quella di Antonio De Curtis è soprattutto una “poesia morale”– non moralistica – che nasce e parla al cuore degli uomini. Che crede nel bene e non sopporta la prepotenza. Che crede alla bellezza, e non rinuncia ad amare, seppure tra le amarezze inevitabili che la vita riserva ad ognuno. Finalmente una raccolta completa – con cinque inediti – rilancia e riscopre le poesie e le liriche di Totò, riprese dalle “carte originali” da sua nipote Elena, insieme a Virginia Falconetti.






"Mesagne incontra Totò"

«Antonio de Curtis, Il Principe poeta», edizione completa delle poesie del grande Totò, comprensiva di ben cinque inediti, sarà presentatacon la straordinaria partecipazione della nipote Elena Anticoli de Curtis il 21 febbraio alle ore 19 nell’Auditorium del Castello Normanno- Svevo di Mesagne dall’associazione «Bottega del teatro e delle arti».
Alla serata interverrà Mario Cutrì, presidente della «Bottega del teatro e delle arti», che interpreterà alcune poesie del grande Totò, tratte dalla raccolta curata dalla nipote Elena Anticoli de Curtis e Virginia Falconetti, in un incontro moderato da Fabiana Agnello.
Patrocinata dal comune di Mesagne e in collaborazione con la libreria Mondadori BookStore- Lettera22, l’associazione «Giuseppe di Vittorio» e il Centro Studi «G. Antonucci», la serata si concluderà con il firma-copie della curatrice Elena Anticoli de Curtis.






"Totò -Zuoccole tammorre & femmene"

Toto'-zuoccole tammorre & femmene „l viaggio comincia a Napoli (e dove sennò) dove nell'aprile del 2017 una grande mostra restituisce alla sua amata città (e anche al mondo, in definitiva) tutto il genio di Antonio De Curtis, andando ben oltre la maschera di Totò. Li, alla mostra, c'è Elena Anticoli de Curtis che, con Loretta Cavaricci, sta esplorando, attraverso un bellissimo libro (A Napoli con Totò) i luoghi più cari e più intimi del nonno. Li c'è Pasquale Imperatore, un musicista napoletano che ha trovato a Bologna, la giusta dimensione per dare corpo ad un sogno: rendere in musica la poetica del Principe esaltandone l'umanità e la sensibilità. I due non si conoscono ma, casualmente, s'incontrano (un anno e mezzo dopo proprio a Bologna dopo un recital tenuto da Alessandro Preziosi su Totò…) e salutandosi colgono da subito quella "scintilla" che scocca, in questi casi, tra persone la cui sintonia e profondità “battono all'unisono”. Comincia così la costruzione di un grande progetto che porterà alla produzione di un Disco e di uno Spettacolo Teatrale
Il viaggio, quindi, prosegue a Bologna dove il 14 febbraio (Teatro Degli Alemanni) andrà in scena "Zuoccole Tammorre e Femmene". Musiche, versi e frammenti dal profondo di Antonio De Curtis. Un Totò quindi, cantato, recitato, letto, danzato e, con profondo rispetto e affetto, "abbracciato" (in fondo sarà con noi sul palco).
Ed il viaggio farà, allo stesso tempo, tappa tra le note del disco: “Totò e Eduardo: Penziere e Femmene”. Una "e" intorno alla quale navigano i pensieri. Un "femminile" come punto dove si intrecciano il senso e la sonorità dei versi. Dove (anche grazie alla collaborazione con la famiglia De Filippo) la poesia di Totò e Eduardo si fondono in un abbraccio musicale. Il viaggio è solo all’inizio, un mondo che può affascinare viaggiatori che preferiscono esplorare luoghi e sentimenti. “Musica artigiana” dove passione e immediatezza sono tra gli ingredienti che accompagnano il fluire delle immagini, delle riflessioni e delle suggestioni che animano i brani






"Omaggio a Totò" di Marcantonio Scaramuzza

Marcantonio Scaramuzza renderà omaggio a Antonio de Curtis recitando delle poesie del grande artista con il contributo artistico delle opere della pittrice e scultrice Wladyslawa Jankowska dedicate al Principe della risata , durante " Un Totò al Giorno " evento promosso da Giuseppe Cozzolino , in sinergia con la LIBRERIA MONDADORI RIONE ALTO di Fabio Rocco, per rievocare le più celebri pellicole interpretate dal grande Artista napoletano .
Ospiti d'onore dell’evento : Maurizio De Giovanni , celebre scrittore , autore de "Il Commissario Ricciardi" e "I Bastardi di Pizzofalcone" - ma anche di famosi titoli come "Juve-Napoli 1-3 la presa di Torino" ; Valerio Caprara, stimato critico e storico del cinema.
Il quarto appuntamento sarà incentrato sul film "Gambe d'Oro" di Turi Vasile (1958) con il Principe nel ruolo del Presidente di una piccola squadra dilettantistica.
L’evento sarà condotto e coordinato da Giuseppe Cozzolino con il cast di sempre del critico cinematografico A.S. Chianese , del regista Salvatore De Chiara e dell'enogastronomo Gabriele Cimmino .






"Gambe d'oro" il Gioco del Calcio ai Tempi di Totò!

"Un Totò al Giorno" ritorna con un Ospite d'Eccezione: MAURIZIO DE GIOVANNI.
Assieme all'Autore de "Il Commissario Ricciardi" e "I Bastardi di Pizzofalcone" - ma anche di celebri titoli come "Juve-Napoli 1-3 la presa di Torino" -, Giuseppe Cozzolino ed il consueto team totoista (Marcantonio Scaramuzza ed il suo "Omaggio al Principe", le opere d'arte di Wladislawa Jankowska, le incursioni critiche e video di A.S.Chianese e Salvatore De Chiara ed i consigli gastronomici di Gabriele Cimmino) cercheranno di ricostruire storie di calcio di ieri e di oggi, partendo dal film "Gambe d'Oro" di Turi Vasile (1958) con il Principe nel ruolo del Presidente di una piccola squadra dilettantistica.
E magari affrontare un quesito mai del tutto risolto: per chi tifava Totò?!?
L'appuntamento è per Giovedì 14 Febbraio (Mondadori Rione Alto, Via Onofrio Fragnito 64)






"Carissimo Totò"

Carissimo Totò
di e con Dodo Gagliarde

Un fuoco di fila di monologhi, macchiette, parodie, poesie, aneddoti, storielle, frizzi e lazzi, per raccontare quella fascia di spettacolo che si identifica con il caffè concerto, il teatro di varietà, la rivista, l'avanspettacolo, che ebbe nel grande Totò l'artista più acclamato. Ripercorrendo la sua vita e la sua carriera avremo modo di rivedere ed apprezzare i suoi "Cavalli di battaglia", tra i più emblematici del Novecento, accanto a quelli dei suoi colleghi più illustri quali Maldacea, Pasquariello, Elvira Donnarumma, Fregoli, che portarono il teatro di varietà ad essere il genere di spettacolo più popolare della sua epoca. Il tutto raccontato e presentato da Dodo Gagliarde, un vero maestro e cultore del genere.
Domenica 10 febbraio alle ore 17,00
Teatro San Carlo Lwanga
Via Adolfo Ravà 31 - Roma
Ingresso Euro 10,00 - ridotto (under 13 e over 65) Euro 8,00.
Si consiglia la prenotazione ai nn. 065191261 - 3893411614






"La poesia di Antonio De Curtis - in arte Totò"

Antonio De Curtis, in arte Totò, è stato uno dei personaggi più eclettici della cultura italiana del Novecento. Il suo grandissimo successo popolare e la sua fama sono però prevalentemente legate al cinema e al teatro. Sempre troppo poco viene raccontato il suo genio poetico. Grazie al Prof. Franco Terlizzi, caro amico della nostra libreria, suo appassionato cultore, DOMENICA 10 FEBBRAIO, dalle ore 19, trascorreremo una serata alla scoperta della poesia di Antonio De Curtis, con il piacevole accompagnamento musicale del cantautore Raffaele La Torre. L'ingresso è gratuito.
Domenica 10 febbraio alle ore 19,00
Mondadori Bookstore
Corso Vittorio Emanuele, 42, 76121 Barletta






Presentazione del libro "A Napoli con Totò"

Questo libro vuole essere un viaggio semiserio a Napoli in compagnia di Totò. L’uomo e l’attore. A centoventi anni dalla nascita. Nei suoi luoghi privati e in quelli vissuti in pubblico, partendo dalla Sanità, il rione natale dove, negli anni, Antonio de Curtis torna costantemente ad aiutare la sua gente poverissima. Non è una guida, intesa come percorso culturale esaustivo; non è una biografia completa del personaggio. È una passeggiata. Il libro conduce per mano, di riso e sorriso, nei vicoli meno noti ai turisti, o nel sottopelle della città, come sono le catacombe più antiche, dove Totò gioca bambino; nelle strade riconoscibili dai film, la Salita dei cinesi ne L’oro di Napoli dove Totò interpreta il Pazzariello; nelle segrete aperte ai visitatori, dove è conservato il tesoro, quello di san Gennaro nel Duomo, argomento di una celebre “Operazione” di furto cinematografico; dietro le quinte del teatro lirico San Carlo, con quella inarrivabile mangiata di spaghetti fra miseria e nobiltà.

Sabato 9 febbraio 2019 alle ore 11:00
Libreria Novarcadia - Ubik Casalpalocco
Via Senofane 143, 00125 Roma






"Totò Crooner"

TOTO’ CROONER
un Otello principe di Bisanzio
di e con Carmine Borrino
armonizzazioni musicali di Mariano Bellopede
costumi di Veronica Grossi
assistente alla regia Noemi Coppola
Il copione shakespereano preso a pre-testo per “drammatizzare” quella passione fatale che il giovane Totò ebbe agli inizi della sua carriera con la sciantosa Liliana Castagnola: la morbosa gelosia, le malelingue, le incomprensioni, la violenza di genere, la tragica morte di una donna. Un racconto in prima persona, in forma di crooner, cantato e suonato dal vivo, in un quasi studio radiofonico, per una drammaturgia che mischia, fonde, confonde e sovrappone la grandissima poesia del bardo con i guizzi e i lazzi da teatro dell’assurdo dello “sconfinato” repertorio di Totò, con brani come: “Ammore avessa essere”, "Miss mia cara miss”, “Uocchie che me parlate”, “che me diciste a fà”, “Nemica” e tanti altri.

Giovedì 7 febbraio 2019 alle ore 20:30
La Festa Dei Folli
Via Principe di Napoli 89, 80035 Nola






"Gli onesti della banda"

Teatro India,(Roma) dal 6 al 10 febbraio 2019
GLI ONESTI DELLA BANDA
liberamente tratto dalla sceneggiatura de La Banda degli Onesti di Age e Scarpelli
riscrittura di Diego De Silva e Giuseppe Miale Di Mauro
regia Giuseppe Miale Di Mauro
uno spettacolo della Compagnia Nest
con Ivan Castiglione, Francesco Di Leva, Giuseppe Gaudino, Irene Grasso
Adriano Pantaleo, Luana Pantaleo
con la partecipazione di Ernesto Mahieux
e con i ragazzi del laboratorio #Giovani’ONest
scene Luigi Ferrigno
costumi Giovanna Napolitano
luci Luigi Biondi e Giuseppe Di Lorenzo
musiche originali Mariano Bellopede
orari spettacolo
ore 21.00
giovedì e domenica ore 20.00
durata 60'
produzione Nest Napoli Est Teatro
in collaborazione con le Nuvole/Casa del contemporaneo
Gli onesti della banda, una commedia che parla di legalità sullo sfondo della periferia partenopea. La dura e cruda realtà è affrontata con leggerezza e toni moderni, andando a scavare negli intricati meccanismi e dinamiche che attanagliano la società. Una commedia brillante, con un profondo spessore, un’indagine sociale che parte da uno dei testi più celebri della tradizione, attualizzandolo e facendosi portavoce dei problemi del moderno precariato e di come anche i più onesti possano ritrovarsi coinvolti in dinamiche disoneste o poco legali. Una drammaturgia, alla quale ha collaborato anche lo scrittore Diego De Silva, in cui i personaggi si trovano a fare i conti con i propri errori, e a doversi liberare dalla morsa tentacolare della disonestà, scontando la pena e le conseguenze delle loro ingiuste e scorrette scelte.






"Presentazione libro Totò"

Era un principe, ma la sua vera grande nobiltà era nel cuore che batteva in quel corpo di marionetta: che lo aveva reso sì famosissimo come "Totò", ma che aveva anche soffocato per tutta la vita l'uomo-Antonio De Curtis. Nelle sue poesie non ci sono le battute e le movenze che lo hanno reso celebre, ma c'è il mondo visto da dietro quella maschera. C'è la vita difficile degli esordi (e non solo), il successo, gli amori, le delusioni, la nostalgia. C'è Napoli, con la sua "lingua-madre", che non è però l'abusato "paese del sole", ma in un certo senso è il mondo. Perché quella di Antonio De Curtis è soprattutto una "poesia morale" - non moralistica - che nasce e parla al cuore degli uomini. Che crede nel bene e non sopporta la prepotenza. Che crede alla bellezza, e non rinuncia ad amare, seppure tra le amarezze inevitabili che la vita riserva ad ognuno. Finalmente una raccolta completa - con cinque inediti - rilancia e riscopre le poesie di Totò, riprese dalle "carte originali" da sua nipote Elena, insieme a Virginia Falconetti.
Domenica 27 gennaio 2019 alle ore 12:30
IDon Padova
Via Crescini, 99, 35126 Padova






"Totò nella luna" al Mic di Milano

Vorrei due ali d’aliante per volare fino al MIC – Museo Interattivo del Cinema a Milano che, dal 12 gennaio al 3 febbraio, dedica una rassegna alla luna. Non voglio mica la luna, per riprendere l’attacco, è infatti il nome del festival che comprende alcune delle pellicole più note da rivedere in occasione del cinquantesimo anniversario dell’allunaggio. Un viaggio dal primo cinema muto fino ai giorni nostri. I protagonisti? Buster Keaton, Ron Howard, Damien Chazelle, Georges Méliès, Fritz Lang, John Landis,Totò e molti altri ancora. Il costo di ogni singolo appuntamento varia dai 6.50 euro ai 5 euro e tutti i film vengono proiettati presso le sale cinematografiche di viale Fulvio Testi 121.
Totò nella luna sabato 26 gennaio ore 15,00






"Totò,Peppino e la dolce vita"

Il terzo appuntamento con UN TOTO' AL GIORNO LIVE si terrà Giovedì 17 Gennaio (Ore 17-19) e verrà dedicato al sublime "Totò Peppino e la dolce vita", parodia della celebre pellicola di Federico Fellini ma con una marcia in più sul versante della satira socio-politica.
Location puntuale e graditissima la Libreria Mondadori Rione Alto di Fabio Rocco, con il cast ormai ricorrente dell'attore/imitatore Marcantonio Scaramuzza, del critico cinematografico A.S. Chianese e del regista Salvatore De Chiara. Parentesi gastronomica a cura di Gabriele Cimmino, come di rito.
Con la conduzione/coordinamento di GIUSEPPE COZZOLINO e la partecipazione straordinaria di un comico e cinefilo DOC: ANTONIO FIORILLO.






"Uccellaci e uccellini"

La rassegna cinematografica dedicata a Pier Paolo Pasolini, uno dei più grandi scrittori ed intellettuali che l’Italia ha avuto, uno dei più grandi poeti italiani del Secondo Novecento, curata dal Professor Michele Castiello e patrocinata dall’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri è arrivata al sesto appuntamento.
La prossima proiezione è dedicata al Principe della Risata, attore simbolo dello spettacolo comico in Italia, Antonio De Curtis, Totò, così come saranno dedicati i tre corti che verranno proposti alla fine. Alle ore 16.30, eccezionalmente all’interno dell’Aula Consiliare del Granarone, anziché nella location oramai consolidata di Sala Ruspoli, appuntamento con ‘Uccellacci e uccellini’, film del genio pasoliniano del 1966, commedia grottesca che vede la partecipazione di Ninetto Davoli e le musiche di Ennio Morricone.
Come di consueto, prima della proiezione ci sarà un’ampia introduzione curata dal Professor Castiello, che per l’occasione si avvarrà di due prestigiosi ospiti: il giornalista de Il Manifesto Damiano Tavoliere, e Paolo Pilati, meglio conosciuto come ‘Er Tarzanetto’, uno degli ultimi ‘ragazzi di vita’ che conobbe personalmente il grande poeta Pier Paolo Pasolini quando questi si trasferì dalla zona di Ponte Mammolo a quella di Monteverde Vecchio.
“La rassegna dedicata a Pier Paolo Pasolini ha riscosso un ottimo successo sia di pubblico che di critica – ha detto l’Assessora alle Politiche Culturali Federica Battafarano – merito anche della cura e della preparazione con le quali il Professor Castiello ha organizzato ogni singolo dettaglio della manifestazione. ‘Uccellacci e Uccellini’ è un film che offre un’immagine nuova, inedita al genio di Totò, che riesce a tirare fuori a un’interpretazione grottesca e surreale che resta fra le cose più belle della sua carriera, oltre ad essere uno dei film che lo stesso Pasolini ha dichiarato di avere amato di più, pro­ba­bil­men­te per­ché rap­pre­sen­ta la sin­te­si più com­ple­ta del suo eclettico percorso ar­ti­sti­co”.
Nastro d’argento al miglior attore protagonista, Totò, e uno a Pasolini come miglior soggetto originale, Uccellacci e Uccellini è stato inoltre inserito nella lista dei 100 film italiani da salvare, nata con lo scopo di segnalare “100 pellicole che hanno cambiato la memoria collettiva del Paese tra il 1942 e il 1978”.
sabato 12 gennaio ore 16,30






"Trieste Film Festival celebra i 30 anni del crollo del muro di Berlino"

Doppio compleanno per il Trieste Film Festival, che festeggia la 30/a edizione celebrando i 30 anni del crollo del Muro di Berlino. Lo fa con una foto della fotografa francese Dominique Issermann scattata in una pausa di lavorazione di 'Possession', film di Andrzej Zulawski girato a Berlino nell' estate 1980. La foto ritrae la protagonista, Isabelle Adjani, che salta la corda, proprio accanto al Muro.
Adjani l'anno successivo avrebbe vinto la Palma per la migliore attrice a Cannes. In programma dal 18 al 25 gennaio prossimi, il Trieste Film Festival 2019 è il primo e più importante appuntamento italiano con il cinema dell'Europa centro orientale. L'anniversario del crollo del Muro sarà al centro di una retrospettiva di 4 titoli: "Uno, due, tre!" di Billy Wilder (1961); "Totò e Peppino divisi a Berlino" di Giorgio Bianchi (1962); il documentario "Rabbit à la Berlin" di Bartosz Konopka (2009); "Possession" di Andrzej Zulawski (1981). (ANSA).






"Carmine Borrino porta in scena Totò in versione Otello"

L’anno nuovo al Teatro Avanposto, Via Sedile di Porto 55 Napoli, comincia con un omaggio al grande Totò, attore che non ha certo bisogno di presentazioni! Sabato 5 Gennaio alle ore 21 Carmine Borrino porta in scena “Totò crooner” una personale e sperimentale visione del grande attore. Al suo secondo studio shakespeariano Borrino rivive la storia umana e professionale di Totò accostando la sua gelosia a quella di Otello del famoso drammaturgo inglese. Un Otello principe di Bisanzio insomma. Con musica e canto dal vivo sul palco rivivranno le canzoni scritte da Totò intorno agli anni ’50 ma anche la sua ironia e poesia.
“Sono felice di portare ancora in scena questo spettacolo – afferma Borrino – è stata una fantastica avventura scoprire alcuni lati che non conoscevo di Totò. Mi rammarica solo aver conosciuto questi aspetti solo ora. Il mio è un teatro di ricerca che comporta indagini, studio e approfondimenti ed ha bisogno di tempo ma poi porta i suoi frutti.”

Sinossi
Antonio De Curtis, geloso come un Otello. Il copione shakespeariano preso a pre-testo per “drammatizzare” quella passione fatale che il giovane Totò ebbe agli inizi della sua carriera con la sciantosa Liliana Castagnola: la morbosa gelosia, le malelingue, le incomprensioni, la violenza di genere, la tragica morte di una donna. Un racconto in prima persona, in forma di crooner, cantato e suonato dal vivo in quasi studio radiofonico per una drammaturgia che mischia, fonde, confonde e sovrappone la grandissima poesia del bardo con i guizzi e i lazzi da teatro dell’assurdo dello “sconfinato” repertorio di Totò.
Armonizzazioni musicali di Mariano Bellopede
Assistente alla Regia Noemi Coppola
Tecnica Stefano Scotto di Luzio
Produzione Crasc teatro di ricerca
Contributo associativo 12€. Orari degli spettacoli: Venerdì e Sabato ore 21.00, Domenica ore 20.00.
È preferibile la prenotazione. Botteghino: 347.5829507, botteghino@avanpostonumerozero.it. Orari del Botteghino: lunedì e mercoledì e nei giorni di spettacolo, ore 18.00-21.00. La domenica, fino alle 20.00.






Tutte le news del 2018
Tutte le news del 2017
Tutte le news del 2016
Tutte le news del 2015
Tutte le news del 2014
Tutte le news del 2013
Tutte le news del 2012
Tutte le news del 2011
Tutte le news del 2010
Tutte le news del 2009
Tutte le news del 2008
Tutte le news del 2007
Tutte le news del 2006
Tutte le news del 2005
Tutte le news del 2004
Tutte le news del 2003
Tutte le news del 2002
Tutte le news del 2001
Tutte le news del 2000
Tutte le news del 1999
Tutte le news del 1998

Vota il film di Totò

Home  Biografia  Teatro  Cinema  Televisione  Poesie  Canzoni 
Frasi celebri  Fumetti  Fotografie  Totomania  Il baule  Home video 
Totò in TV  News  Ricordi  Interviste  Quiz  Libri  Caricature  Giornali 

www.antoniodecurtis.com

www.antoniodecurtis.com