Totò news 2020

Mostre,spettacoli,eventi e tutte le manifestazioni dedicate a Totò nel 2020

Diventa fan
- Principe Antonio de Curtis - in arte " Toto' "

Add to Google

Per comunicati stampa ed altro scrivimi


"A prescindere....Antonio de Curtis"

Anteprima palermitana per la proiezione di "A prescindere... Antonio De Curtis", docufilm di Gaetano Di Lorenzo, prodotto da Francesco Torre per Arknoah. Musiche di Giovanni Renzo, riprese e montaggio di Pietro Vaglica. Il docufilm è stato inserito nella selezione del Premio Nastri d'Argento 2020. Con Ferdinando Chifari, Emanuela Mulè e Gianfranco Ponte. Interviste inedite, reperti cartacei e preziosi documenti d'epoca, per riscoprire l'arte e la vita del Principe Antonio De Curtis, in arte Totò, colpito da cecità sul palcoscenico di Palermo nel maggio del 1957. La proiezione avrà luogo presso Re Mida - Casa Cultura - Palermo, giorno 1 ottobre 2020 alle 20.30. Info e prenotazioni allo 091 7467677. Sarà possibile visionare il dvd prodotto dalla casa editrice Edizioni Ex Libris




"La paura fa Totò"

Parte la prima edizione di "Capri Movie International Film Festival". Dal 16 al 19 settembre 2020 la splendida isola del Tirreno ospiterà cortometraggi provenienti da tutto il mondo. Inaugurazione del festival il 10 settembre con la Mostra fotografica "Vittorio Gassman, il Mattatore" in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia.
Il 16 settembre, alle pre 18:00, verrà presentato il volume "La paura fa Totò" di Giuseppe Cozzolino e Domenico Livigni (Edizioni Cento Autori).




Totò, “l’uomo oltre la maschera”: a Muggiò il racconto della nipote Elena Anticoli De Curtis

Un racconto intimo, personale, che porta alla luce l’altro volto della star, quello lontano da riflettori e celebrità. Si preannuncia così “Totò – l’uomo oltre la maschera“, l’iniziativa che si svolgerà sabato 12 settembre nel Comune di Muggiò dedicata all’iconico attore italiano Totò, pseudonimo di Antonio de Curtis. Un racconto inedito tra cinema, poesia e canzoni, che parte dalle suggestioni di un ospite molto speciale: la nipote del grande attore napoletano, Elena Anticoli De Curtis.
Un programma ricco e finalmente in presenza, nella suggestiva location del Parco di Villa Casati del Comune di Muggiò. La serata inizierà a partire dalle ore 18.00 con la mostra itinerante dal titolo: “Percorso astronomico tra Pianeti” a cura del CAI sezione di Muggiò e gruppo astrofili di Cinisello Balsamo. Si andrà avanti con l’aperitivo in Corte, offerto dalla pasticceria Mariani e previsto per le ore 19.30. Momento clou della serata sarà la presentazione del libro “Totò, il Principe Poeta”, attraverso un dialogo tra Elena Anticoli De Curtis, la nipote, intervistata dal critico cinematografico e giornalista di Radio Vaticana, Rosario Tronnolone e gli interventi dell’attore e regista, Agostino De Angelis. Nel corso della serata è prevista la lettura di alcuni estratti del libro da parte degli attori delle Compagnie Teatrali Monzesi e dallo stesso Agostino De Angelis, con proiezione di immagini e filmati. Il tutto verrà impreziosito dall’accompagnamento musicale dal vivo a cura di Paolo Castagnone, Laura Combatti e Stefania Cortiana, con le coreografie a cura di Matteo Capizzi e di DanzArt Academy di Biassono, la canzone napoletana con il tenore Gianni Chetta e il soprano Lorella Perletti e le opere di scena dell’artista Luca Melzi, intrattenimento musicale di Daniele Proietto. Sarà presente all’evento Sonia Signoracci direttore artistico del Santa Marinella Short Film Festival. La serata si concluderà con un buffet con gli artisti (su prenotazione).
L’Evento “Totò, l’Uomo oltre la Maschera” è organizzato da Stefano Colombo, Presidente dell’Associazione Culturale Libertamente, promosso dal Comune di Muggiò, con i patrocini di Provincia Monza Brianza, Unione Italiana Libero Teatro ed inserito nel Progetto Nazionale di Promozione e Valorizzazione 2020 ideato dall’Associazione ArchéoTheatron e dallo stesso De Angelis.




"Coronavirus, pedalata nell’Italia che riparte nel nome di Totò"

La Cuneo-Napoli in una settimana organizzata dall’associazione «La storia in bici». Ogni giorno il videoracconto delle tappe sul sito web de La Stampa
Un viaggio attraverso l’Italia che riparte dopo la guerra al Coronavirus, come ripartì dopo la Seconda Guerra Mondiale. È questo il significato della cicloturistica Cuneo-Napoli organizzata dall’associazione sportiva e culturale «La storia in bici», edizione 2020 di un ciclo (scusate il gioco di parole) inaugurato tre anni fa con la Verona-Trieste pedalando sui luoghi della Grande Guerra, seguita dalla Torino-Roma (in occasione dei 70 anni della Costituzione) e dalla Milano-Matera, per celebrare la Capitale europea della Cultura.
Promotore dell’iniziativa (partenza alle 9 domani, domenica 6 settembre, dal municipio) è Michelino Davico, già senatore e sottosegretario agli Interni, da sempre amante della bicicletta. Il suo entusiasmo ha trascinato le Officine Mattio, che hanno realizzato per l’occasione un modello unico di due ruote in acciaio, con stile ispirato alle biciclette del Dopoguerra, ma con materiali di ultima generazione.
icona di questo viaggio è Totò, l’uomo che ha collegato Milano a Napoli con la celebre battuta «sono un uomo di mondo, ho fatto tre anni di militare a Cuneo». L’espressione del marchese Antonio De Curtis fa sorridere, ma negli Anni 50 aveva un significato ben ancorato alla realtà sociale di quel periodo: l’Italia era ancora un Paese povero, poteva permettersi di viaggiare soltanto chi lo faceva per lavoro. Oppure, per il servizio militare. Per questo, proprio a Cuneo nel 1998 è stato fondato l’«Albo d’onore degli uomini di mondo», per riunire tutti coloro che hanno fatto il militare a Cuneo e dintorni. L’associazione annovera tra i soci (alcuni onorari) personaggi del livello del presidente Sergio Mattarella e di John Elkann, Carlo De Benedetti e Enrico Mentana.

articolo di Calaudio Laugeri tratto aa www.lastampa.it





"A prescindere… Antonio De Curtis"

Il Docufilm A prescindere… Antonio De Curtis, è candidato al premio Nastri d’Argento ed. 2020
IL DVD: In A Prescindere… Antonio De Curtis ripercorriamo un viaggio nella nostra memoria attraverso la vita e l’arte del Principe Antonio De Curtis, in arte Totò. Un docufilm che, mediante un’accurata ricostruzione storica ripropone la figura del principe della risata in tutta la sua interezza e genuinità. Arricchiscono la narrazione numerose testimonianze di attori e personaggi che, durante la loro vita o la carriera professionale, hanno avuto il privilegio di conoscere il Principe ed apprezzarne le caratteristiche della sua arte. Trait d’union del docufilm è la ricostruzione, in un raffinato bianco e nero, di un’intervista a Totò rilasciata in un ambiente del sontuoso hotel palermitano Villa Igea; Totò è magistralmente interpretato da Gianfranco Ponte che, con la gestualità e il timbro vocale fedelmente in linea con il Principe, risponde alle domande del giornalista Giovanni Di Girolamo, interpretato da Ferdinando Chifari. Nel cast anche Emanuela Mulè, voce di Franca Faldini.
A far da intermezzo vi sono contributi fotografici e rari filmati d’epoca sapientemente scelti; poi ancora l’interpretazione dell’intervista a Franca Faldini e un’antologia di recensioni e articoli tratti dai giornali e dalle riviste di quegli anni.
Nel film le interviste a Giuseppe Bagnati (giornalista e scrittore), Ennio Bispuri (scrittore e storico del cinema italiano), Nello Bonvissuto (spettatore di “A prescindere”), Giuseppe Cascio (oculista), Domenico Livigni (collezionista e scrittore), Gigi Petyx (fotografo), Francesco Puma (critico cinematografico) e agli attori Elio Pandolfi, Giacomo Rizzo e Corrado Taranto. Produzione: Associazione Arknoah con il contributo di Sicilia Film Commission. Musiche: Giovanni Renzo, riprese e montaggio: Pietro Vaglica




"Rassegna "Il Parco in maschera" - Totò Crooner"

Lunedì 3 agosto 2020 dalle ore 20:30
Parco Archeologico Campi Flegrei
Rione Terra, 80078 Pozzuoli

TOTO’ CROONER
un Otello principe di Bisanzio
di e con Carmine Borrino

Un lavoro di ricerca che prevede la sovrapposizione tra personaggi veramente esistiti e personaggi tratti dalle opere di William Shakespeare. La vita vera, la storia, i drammi di un personaggio storico che si racconta e ci racconta il suo dramma attraverso la sovrapposizione spettrale di un personaggio mitico del bardo; una letteratura comparata, ma anche un teatro trasfigurato, che si fa evocazione dell’evocazione, un doppio salto che si traduce nella’unione tra due “anime”. Il testo shakespereano che si fa pretesto e ricreazione della “storia” o di una storia veramente accaduta.
Antonio De Curtis, il più grande attore comico del ‘900 italiano, è tra la maschere più incisive e indimenticabili della nostra tradizione, ma non tutti sanno della sua vita travagliata e disperata. Una vita segnata dalla gelosia che lo rendeva schiavo di amori morbosi e tragici. La gelosia che lo ha spinto anche ad azioni folli e scellerate. Partendo dal sentimento della gelosia quindi dal personaggio Otello del dramma di William Shakespeare – ho sovrapposto i punti nodali della drammaturgia a quelli della biografia del giovane Antonio De Curtis, scoprendo una fortissima analogia tra i due personaggi, cosi da raccontare il dramma di De Curtis attraverso i versi del bardo e contemporaneamente assistere ad un Otello interpretato dall’attore / maschera Totò.
La drammaturgia è stata il risultato della riscrittura del testo poetico contaminato con tutti i lazzi e le battutacce da avanspettacolo dello sconfinato repertorio di Totò, arrivando ad una vera esplosione di invenzioni e nuovi significati. La forma ricercata è stata quella del recital da crooner, perché Antonio De Curtis è stato autore di canzoni bellissime e famose, proprio in stile crooner, da cantare sussurrate, delicatamente, magari raccontandoci cosa ha spinto a scrivere quelle parole e soprattutto dove portano quelle canzoni. Infatti la performance è pensata come una scaletta musicale, indicandoci il tempo della storia, la parte più profonda delle azioni raccontate e o evocate; ma attenzione, non canzoni d’accompagnamento, sia chiaro, ma veri e propri snodi drammaturgici. Il tutto cantato e suonato dal vivo, con chitarra e ben due loop station, per una drammaturgia musicale che fa dello spettacolo quasi un melologo, dove si alternano in maniera chiara e repentina, il canto, il verso, il suono, il silenzio. Un lavoro altamente performativo, poetico, commovente, e inevitabilmente ironico.






"Michele Mirabella omaggio a Totò"

Domenica 2 agosto alle ore 21:00
Polisportiva Giannoccaro
Via marina del mondo,41, 70043 Monopoli

MICHELE MIRABELLA e QUINTETTO SAVERIO MERCADANTE
Ammore e niente cchiù
Scritti, poesie e canzoni del Principe De Curtis, in arte TOTÒ
Michele MIRABELLA – voce narrante
Daniela SORNATALE – voce solista
Rocco DEBERNARDIS – clarinetto
Francesco AMATULLI – violoncello
Marco VALERIO – percussioni
Alfredo Luigi CORNACCHIA – pianoforte
Arrangiamenti: Alfredo Luigi Cornacchia
Totò, nome d’arte di Antonio Focas Flavio Angelo Ducas Comneno di Bisanzio Curtis Gagliardi, più semplicemente Antonio De Curtis, è stato un attore, commediografo, paroliere, poeta, musicista e sceneggiatore italiano. Il Quintetto Saverio Mercadante e il talentuoso eclettico Professor Michele Mirabella in questo spettacolo propongono alcune tra le più belle canzoni, scritti e poesie del grande Totò per raccontarne l’anima più profonda e poetica dell’indimenticabile uomo.






Alessandro Preziosi in "Totò oltre la maschera"

Martedì 28 luglio alle ore 21,00
Castello Carrarese
Piazza del Castello, 35141 Padova

Prende il via la quinta edizione della rassegna “Il Suono e la Parola”, un’iniziativa promossa dal Comune di Padova Assessorato alla Cultura con la direzione artistica e organizzativa della Scuola di Musica Gershwin Dopo il grande successo del recital su Sant'Agostino a Palazzo della Ragione, Alessandro Preziosi torna a Padova per "Il Suono e la Parola" con un recital dedicato al grande Totò al Castello Carrarese.
A oltre cinquant'anni dalla sua morte Antonio De Curtis, più romanticamente Totò, non ha mai smesso di farci sentire la sua presenza. Non lo ha fatto la sua maschera-emblema sorridente e triste del sottoproletariato urbano in un’Italia schiacciata ma viva–e non lo ha fatto l’uomo, nostalgico e fragile, che con quella maschera sembrava avere poco o niente a che fare.
Tra lettere, interviste, frammenti, musica e poesia questo recital di Alessandro Preziosi ripercorre la carriera dell’attore e la vita dell'uomo. Perché sono esistiti un Totò e un Antonio De Curtis: e per entrambi non si può che avere, parafrasando una sua canzone, “soltanto una parola: amore e niente più".






Presentazione del libro "Totò il principe poeta"

Tutte le poesie e le liriche di Antonio de Curtis raccolte e curate da Elena Anticoli de Curtis e Virginia Falconetti. Con la partecipazione dell'assessora alla Cultura del Comune di San Michele Salentino, Rosalia Fumarola; l'autrice del libro, Elena Anticoli de Curtis e Alessandro Quarta della casa vinicola "Claudio Quarta".
Omaggio teatrale a cura di Mario Cutrì.
Modera l'incontro Fabiana Agnello
Domenica 19 luglio alle ore 20:30, piazza Marconi a San Michele Salentino (BR)




"Totò tour nel rione Sanità"

Domenica 19 Luglio 2020 ore 10:00 tour sul grande Toto nel quartiere di Napoli della Sanità compatibilmente con la normativa anti-covid. Chi, napoletano e non, non ha mai visto almeno una volta in vita sua uno dei film del Principe della risata? Con questo esclusivo tour vi portiamo a spasso nel quartiere in cui Antonio de Curtis (in arte Totò) è nato: il Rione Sanità, attraverso un percorso fatto non solo di biografia ma soprattutto di aneddoti svelandovi le più segrete curiosità sul grande attore napoletano.
Partendo proprio dall’ingresso del Rione, Porta San Gennaro, il tour attraversa il coloratissimo quartiere, simbolo del folklore della città; percorreremo insieme i vicoli in cui Totò è cresciuto, vedremo i murales dedicati a lui e ad una delle più importanti attrici con cui ha lavorato, come Sofia Loren, e scopriremo come la sua carriera si sia evoluta grazie all’incontro con i fratelli De Filippo.
Come la gran parte dei tour ideati e organizzati dall’ Associazione Insolitaguida sono previste due simpatiche e dolci pause con degustazioni presso due dei marchi più noti del Rione: il famoso fiocco di neve della pasticceria Poppella e un cioccolatino artigianale dalla storica cioccolatteria Gallucci. Insomma, un tour tutto da ridere e da scoprire…ti aspettiamo!
info www.insolitaguida.it




"Totò che padre"

Domenica 12 luglio ore 17:30 al Polo Museale "Palazzo Felici" di Montefalcone Appennino lo spettacolo con Federica Aiello e Roberto Giordano: "TOTÒ , CHE PADRE !"
Prosa e musica sulla vita di Totò.
Totò, che padre! vuole essere un omaggio all’uomo, all’artista e al poeta Totò, a cinquant’anni dalla sua scomparsa. Un viaggio nella vita del Principe De Curtis attraverso alcuni aneddoti tratti dai ricordi della figlia Liliana: un contributo artistico alla memoria di uno degli interpreti migliori e più significativi della nostra storia raccontato attraverso gli occhi della figlia Liliana: «(…) gli unici, credo, che abbiano saputo guardare oltre il sipario che nascondeva la sua anima». Antonio Ghirelli, uomo di cultura, napoletano, scriveva in merito: «Totò non è “solo” un attore immenso, ma è anche la figura forse più conosciuta e, per certi versi, insostituibile dell’Italia contemporanea e, con ogni probabilità, vivrà finché sarà viva la tradizione culturale e sociale che l’ha generata». Lo spettacolo a lui dedicato, si propone di onorare, con una rivisitazione storica, sotto forma di spettacolo teatrale, la vita e la carriera di un artista unico, che ha fatto ridere generazioni di italiani, prima in teatro, poi al cinema ed infine in televisione. In scena due attori, marito e moglie che, tra piccoli battibecchi, rappresentano uno spaccato del nostro amatissimo comico: i primi debutti, le prime macchiette, il rapporto con le donne, la morbosa gelosia, le canzoni inedite.




"Lo schermo per la scena – Corpo e voce dell'attore napoletano"

a cura di Roberto D’Avascio per Arci Movie
a Napoli dal 07 al 13 luglio ore 22 Palazzo Reale – Cortile delle Carrozze
Questa rassegna cinematografica si propone di indagare la figura del grande interprete di tradizione napoletana nel cinema tra la fine degli anni ’40 e la metà degli anni ’60 del secolo scorso, rivolgendo una particolare attenzione alle strategie di recitazione messe in atto, caratterizzate da una forma specifica del corpo, della gestualità e della voce, e sottolineando il forte legame con una stratificata matrice teatrale.

07 luglio
Eduardo De Filippo, Ugo D’Alessio, Titina De Filippo, Beniamino Maggio e Aldo Giuffrè
ASSUNTA SPINA di Mario Mattoli (1948, 76’)

08 luglio
Vittorio De Sica e Tina Pica
IL CONTE MAX di Giorgio Bianchi (1957, 97’)

09 luglio
Totò, Sophia Loren, Dolores Palumbo, Enzo Turco, Carlo Croccolo e Nicola Maldacea Jr.
MISERIA E NOBILTÀ di Mario Mattoli (1954, 95’)

10 luglio
Carlo Croccolo
LIVELLA DE’ CRIATURE (2019, 15’) dei Fratelli Borruto

11 luglio
Totò, Peppino De Filippo e Titina de Filippo
TOTÒ, PEPPINO E I FUORILEGGE di Camillo Mastrocinque (1956, 98’)

12 luglio
Eduardo De Filippo, Regina Bianchi e Tecla Scarano
SPARA FORTE, PIÙ FORTE, NON CAPISCO! di Eduardo de Filippo (1966, 100’)

13 luglio
Totò, Nino Taranto e Giacomo Furia
IL MONACO DI MONZA di Sergio Corbucci (1963, 101’)

info napoliteatrofestival.it





"Totò, Napoli si mobilita in vista della cartolina postale dedicata al principe della risata"

Venerdì 10 luglio verrà emesso il Folder e il Qr dedicato a Totò, a cui seguirà l'annullo speciale della cartolina. Cerimonia per l'occasione a Napoli (a partire dalle 10.30) con i vertici di Poste Italiane nella Sala Matilde Serao in Piazza Matteotti. La nuova emissione filatelica si potrà acquistare sia in questa sede, che allo Sportello Filatelico di «Napoli 35» in via Arcoleo. Quindi sarà la volta dello spettacolo in streaming, omaggio di artisti italiani al principe della risata. Si collegherà da New York la professoressa Josephine Maietta, docente dell'Ofstra University e giornalista della comunità Italiana (cura la trasmissione settimanale «Sabato Italiano» in onda in tutto il mondo e da noi il sabato dalle 18 alle 20). Dalla Cina il violinista Giuseppe Gibboni.
Proprio la sua famiglia che conta tanti talenti musicali è la vincitrice della «Sezione Musica» della XXII edizione del Concorso Internazionale Antonio de Curtis, di cui è stata rinviata la premiazione a causa del Coronavirus: si svolgerà a Roma, in Campidoglio, il prossimo 7 ottobre. Dalla Germania interverrà la concertista di pianoforte Carolina Danise; dalla Svizzera la violinista Donatella Gibboni, mentre dall'Italia suoneranno i violinisti Annastella e Daniele Gibboni, accompagnati dal pianoforte di Gerardina Letteriello. Tra i partecipanti Albano Carrisi e Marco Werba, che ha realizzato alcune colonne sonore dei film del regista Dario Argento e recentemente le musiche de «Il delitto Mattarella», appena uscito nei cinema. Tra gli interventi quello del musicista George Mustang, autore di trasmissioni Rai e spesso ospite di Maurizio Costanzo.
Non mancherà un collegamento con il catanese Francesco La Rosa, regista di «Maledettissima Tu», vincitore della «Sezione Cinematografica» del Concorso dedicato a Totò per le tematiche sociali affrontate, dal bullismo alla legalità. Inoltre prenderanno parte all'evento del 10 luglio altri due premiati del Concorso Antonio de Curtis: Mario Senatore, poeta e giornalista, cui è andato il riconoscimento per la «Sezione Giornalismo» e l'artista Renato Cocozza per la «Sezione Pittura». Saranno presenti alla manifestazione il responsabile dell'Istituto Don Guanella di Napoli, Don Pino Venerito, il cantante Rino Napolitano e l'attrice Livia Spaziano, accompagnata dal pianoforte del maestro Mario Alfano. Hanno aderito all'iniziativa l'attrice Laura Ephrikian e Lucia Marchi, direttrice della Biblioteca Casanatense di Roma. Da confermare invece la partecipazione di Renzo Arbore e Giancarlo Magalli. A condurre l'evento i giornalisti Marco Delpino e Aldo Bianchini, direttore del giornale on line Il quotidiano di Salerno. Sarà messa all'asta la collezione Carlo Riccardi-Totò, attualmente ospitata nella prestigiosa «Sala dell'Arcivescovo» del Museo Diocesano San Matteo di Salerno, e un dipinto olio su tela di Renato Cocozza che rappresenta «A Livella» in possesso dell'avvocato Alberto De Marco, presidente dell'Associazione Amici di Totò… a prescindere! - Onlus. Il ricavato della vendita all'incanto sarà finalizzato per metà ai clochard di Napoli e Salerno e al sostegno di alcune iniziative sul territorio di Scampia con l'Istituto Don Guanella di Napoli, proseguendo la sinergia già consolidata con l'Istituto di Roma, attraverso il volontariato ed alcune donazioni, come ad esempio un minubus attrezzato per il trasporto dei disabili. E per l'altra metà a sostegno di alcune famiglie disagiate in Kenya e in India.

articolo tratto da www.ilmattino.it





"Totò 'a livella", l'opera dello scultore Ignazio Colagrossi sulla tomba del Principe

Sarà inaugurata sabato 4 luglio alle 12 la scultura “Totò… ‘a Livella”, realizzata dall'artista pontino Ignazio Colagrossi. La cerimonia si svolgerà alla presenza di Elena Alessandra Anticoli de Curtis (nipote di Totò) al cimitero di Santa Maria del Pianto, in via Nuova del Campo, a Napoli. La cerimonia sarà officiata dal parroco del cimitero con la benedizione dell'opera.
L'artista nel 2016 realizzò il bozzetto della scultura, per conto di una commissione che però non è stata mai portata a termine dal committente. L'opera è stata realizzata poi nel 2017 e donata dall'artista alla famiglia dopo l'incontro con la nipote del Principe. Colagrossi ha espresso così la sua scelta, regalando la scultura: «A te Totò! L'espressione della mia anima, per il comune amore e travaglio esistenziale. A tuo merito! L'interpretazione della mia Livella in dono, ti farà compagnia in eterno».

articolo tratto da www.ilmessaggero.it





Presentazione del libro "Il Principe Poeta""

La Città di Selvazzano Dentro in collaborazione con "Ricomincio da Tre" organizzano sabato 29 febbraio alle ore 12.00 all'Auditorium San Michele in via Roma 68 la presentazione del libro "Il Principe Poeta" con ospite Elena Anticoli De Curtis nipote di Totò. Introduce Claudio Casorati e modera Giovanni Rattini.
INGRESSO LIBERO
Per informazioni
392.2810054
www.ricominciodatre.it
info@ricominciodatre.it





"Totò - Principe di Napoli"

con Antonio Marziantonio
INGRESSO CON BUONO LIBRO 10€
La storia di Totò è la storia di un talento. Un talento strepitoso di un uomo che, da condizioni umilissime, nato in una casa fredda e buia tra i vicoli del quartiere Sanità nel febbraio degli ultimi anni dell’ ‘800, sale tutti i gradini del mondo dello spettacolo e della vita diventando il piu grande comico della storia d’Italia, paragonabile nel mondo solo a Charlie Chaplin, Buster Keaton e i Fratelli Marx ma del tutto originale nel suo sviluppo artistico di attore. Il percorso di un uomo che, grazie alla tenacia e un instancabile lavoro di cesello della sua arte, ha prodotto una comicità non-sense, destabilizzante, modernissima che, ancor oggi a più di 50 anni dalla sua morte, porta risate e buonumore nelle case degli italiani grazie ai suoi quasi 100 film.
Antonio Marziantonio ripercorre le tappe della sua strabiliante carriera , le sue sofferenze, la fame e le sue battaglie per essere riconosciuto nobile, cosa negatagli dalla sua nascita irregolare, i grandi amori delle sue bellissime mogli e compagne e i suoi straordinari compagni di lavoro come Mario Castellani, Peppino De Filippo e Nino Taranto. Questo, accompagnando la narrazione con alcune celeberrime poesie e alcune canzoni famose in tutto il mondo. Dice Antonio Marziantonio: “sono stato spinto a questo lavoro fondamentalmente dall’ammirazione verso un uomo che, senza aiuti e appoggi di nessun genere e con un fisico sgraziato, ha saputo superare ogni ostacolo, ogni difficoltà per diventare, partendo dal niente, il più grande di tutti. Ma anche per gratitudine per tutte le risate che mi ha fatto fare anche nei giorni più tristi”

Venerdì alle ore 21:00
Libreria ELI
Viale Somalia 50a, 00199 Roma






"Carro allegorico di Totò"

Carro allegorico del comune di Peveragno raffigurante Totò che versa del caffè dal titolo “E io pago” che ha partecipato alla prima sfilata del Carnevale di Mondovì

"Totò che padre! "Al teatro Scarpetta di Ponticelli l’omaggio al Principe de Curtis

Continua la stagione artistica del Teatro Mario Scarpetta di Ponticelli con gli attori Federica Aiello e Roberto Giordano protagonisti dello spettacolo
“Totò che padre” -Omaggio all’uomo, all’artista e al poeta Totò. In scena domenica 16 febbraio alle ore 21 nello spazio di Strada Provinciale Madonnelle, 121 a Ponticelli, il lavoro adattato e diretto dallo stesso Roberto Giordano, intende proporre al pubblico un omaggio all’uomo, all’artista e al poeta Totò. Un viaggio nella vita del Principe Antonio De Curtis attraverso alcuni aneddoti tratti dai ricordi della figlia Liliana: un contributo artistico alla memoria di uno degli interpreti migliori e più significativi della nostra storia.
Antonio Ghirelli, uomo di cultura, napoletano, scriveva: “Totò non è ‘solo’ un attore immenso, ma è anche la figura forse più conosciuta e, per certi versi, insostituibile dell’Italia contemporanea e, con ogni probabilità, vivrà finché sarà viva la tradizione culturale e sociale che l’ha generata”.
Lo spettacolo a lui dedicato, si propone di onorare, con una rivisitazione storica, sotto forma di spettacolo teatrale, la vita e la carriera di un artista unico, che ha fatto ridere generazioni di italiani, prima in teatro, poi al cinema ed infine in televisione.
Due attori in scena, marito e moglie, che tra piccoli battibecchi, rappresentano uno spaccato del nostro amatissimo comico: i primi debutti, le prime macchiette, il rapporto con le donne, la morbosa gelosia, le canzoni inedite.
Il racconto, di parte della sua vita, visto con gli occhi della figlia Liliana: “(…) gli unici, credo, che abbiano saputo guardare oltre il sipario che nascondeva la sua anima”.




"Saluzzo,una serata con Totò"

Saluzzo, una serata con Totò: il principe della risata raccontato dal chirurgo Luciano Zardo. Nella conviviale Rotary Saluzzo, un ritratto a tutto campo: dalla carriera, alle donne, all'amore per i cani, alle poesie e battute entrate nel lessico nazionale. Siamo uomini o caporali; Sono un uomo di mondo: Ho fatto il militare a Cuneo; Signore sinasce ed io modestamente lo nacqui
Da bambino mi faceva ridere anche se non capivo le battute racconta Luciano Zardo gia' chirurgo all'ospedale di Saluzzo e Savigliano, ora direttore sanitario del Centro di riabilitazione Ferrero di Alba, per una sera appassionato narratore del grande Totò che ha continuato a piacergli ed interessarlo fino ad oggi.




"Presentazione del libro: "Antonio de Curtis - Il Principe Poeta" e mostra fotografica

Totò - Mostra fotografica di Carlo Ricciardi
Vernissage e presentazione del volume "Antonio de Curtis - Il Principe Poeta" a cura di Elena Alessandra Anticoli de Curtis e Virginia Falconetti
[Colonnese Editore, 2018 - con prefazione di Vincenzo Mollica]

Un prezioso volume multimediale che raccoglie, per la prima volta, tutti i testi delle canzoni scritte dal grande Totò e tutte le sue poesie, inclusi 5 inediti assoluti! Raccolte e curate dalla nipote di Totò, Elena Anticoli de Curtis, e da Virginia Falconetti, le poesie del principe de Curtis sono presentate e organizzate in macroaree tematiche, da "Napoli" a "Le donne", passando per "L'Amore", "Gli animali", "Uomini e caporali".
Le canzoni sono arricchite da materiale iconografico d'epoca e da una selezione di spartiti originali.

Saranno presenti:
Francesca Mazzei, Colonnese Editore
Elena Anticoli de Curtis, curatrice del libro
Virginia Falconetti, curatrice del libro
Modera: Claudia Menichini
Intervento musicale: Marco Francini

Totò il principe della risata è il titolo della mostra fotografica organizzata da Fondazione Carnevale, Comune di Viareggio e la sezione Versilia di FIDAPA BPW ITALY, in programma dal 16 febbraio al 15 marzo 2020 presso il Museo della Cittadella del Carnevale a Viareggio.
Insieme alle belle fotografie provenienti dall’archivio di Carlo Ricciardi che ritraggono Antonio De Curtis oltre che nelle occasioni sociali anche in alcuni momenti privati, la mostra sarà arricchita da alcune immagini inedite di Totò a Viareggio, all’epoca del suo soggiorno nella nostra città con la famiglia, nell’estate del 1935 e dai bozzetti delle opere allegoriche che nel corso delle varie edizione del Carnevale sono state dedicate al grande attore comico.
Il volume "Il Principe Poeta" è impreziosito da immagini a corredo, da illustrazioni, foto d'epoca e dalla prefazione del giornalista-RAI Vincenzo Mollica: "Questo volume meritoriamente raccoglie tutte le parole che Antonio de Curtis ha scritto in forma di poesia e in forma di canzone, a cui ha affidato la parte più sentita e sincera della sua vita".
"Il Principe Poeta" è anche un libro multimediale: consente, mentre si scorrono le pagine, di ascoltare la voce di Totò o di altri artisti per i titoli che presentano l'immagine del QR code. Uno scrigno di file e, soprattutto, uno scrigno di poesie di Totò lette da lui stesso e 'catturate' con il suo registratore a bobine 'Geloso'!

DOMENICA 16 FEBBRAIO 2020 | ore 15.00
MUSEO DEL CARNEVALE - CITTADELLA DEL CARNEVALE VIAREGGIO
Via S. Maria Goretti 5, 55049 Viareggio






"Ammore e niente cchiù"

Michele Mirabella regista, attore, docente universitario, autore e conduttore televisivo, porta sul palco del Giuditta Pasta uno spettacolo dedicato al Pricipe De Curtis in arte Totò.
Accompagnato dal Quintetto Orchestra Saverio Mercadante e dalla voce della solista Daniela Sornatale, Michele Mirabella racconterà al pubblico l’anima più profonda dell’uomo che ha fatto ridere e commuovere generazioni di italiani, prima al cinema, poi in televisione.
Ci svelerà il profilo privato e intimistico di Totò, ciò che stava dietro il personaggio pubblico, ripercorrendo la sua storia attraverso lettere, diari, poesie e testimonianze della famiglia e di chi lo ha conosciuto nel privato.
Michele Mirabella è di Bitonto, ma è vissuto anche altrove. Soprattutto altrove. Studia da molti anni, da quando ne aveva tre. A quattro ha imparato a leggere, a cinque a scrivere. Tutto il resto nel campo dello studio è meno importante e, comunque non interesserebbe a nessuno. È un artista dello spettacolo: regista, autore, sceneggiatore, attore. Bravo. Così ha guadagnato da vivere. Non è un ballerino. Sa cantare, ma non sarà mai un cantante. Tanto meno in un coro. Nei cori, in genere, si trova a disagio. Preferisce ascoltarli. Adora il melodramma. Ha scritto dei libri e insegna all’Università perché è convinto che solo insegnando si continui a studiare. Ama viaggiare. Comodamente, se possibile. (Ma tutto congiura nel rendergli la vita difficile).
Il Quartetto Mercadante è composto da musicisti pugliesi e lucani. Collabora con musicisti, attori, registi quali Josè Carreras, Michele Marvulli, Nicola Samale, Damiano D’Ambrosio, Roberto Molinelli, Antonella Ruggiero, Michele Mirabella, Sebastiano Somma, Enzo Decaro, Claudia Koll, Enrico Montesano, Giancarlo Giannini, Gianfranco Phino, Francesco Paolantoni, Giobbe Covatta, ecc. I programmi proposti sono molto vari e toccano stili ed autori diversi, così da rendere piacevoli e accattivanti i concerti sempre apprezzati dal pubblico.

MICHELE MIRABELLA – voce narrante

QUINTETTO SAVERIO MERCADANTE:
Daniela SORNATALE – voce solista
Rocco DEBERNARDIS – clarinetto
Gabriele MARZELLA – violoncello
Marco VALERIO – percussioni
Roberto CORLIANÒ – pianoforte
Arrangiamenti: Alfredo Cornacchia

Spettacolo:
sabato 25 gennaio 2020| ore 21.00
Teatro Giuditta Pasta
via I Maggio , 21047 Saronno






"Totò d'Arabia"

Totò d'Arabia
Venerdì 24 gennaio 2020 alle ore 21:45
Locus Cinemae
Rua Visconde Sousa Rego, n.º 50, 3º, 4910 - 156 Caminha Caminha (Portogallo)





"Totò truffa '62"

Torna il ciclo di incontri mensili di Un Totò al giorno per una seconda stagione fino a giugno 2020: protagonista di questo appuntamento è Totòtruffa '62, la celebre pellicola del principe della risata.
Appuntamento dalle 18 alle 20 alla Libreria Mondadori Rione Alto (Via Onofrio Fragnito 64) di Fabio Rocco, per rievocare le più celebri pellicole interpretate dal Principe della Risata. Un'occasione più unica che rara per rivedere celebri sketch ed ascoltare aneddoti, dietro le quinte, testimonianze di celebri addetti ai lavori (critici, attori, registi) sulle strepitose performance di Antonio De Curtis in arte Totò.
Il terzo appuntamento si terrà giovedì 23 Gennaio alle 18 e sarà dedicato a Totòtruffa '62 (1961), spassosissimo titolo della filmografia totoista, diretto da Camillo Mastrocinque, ricordato da numerosissimi fan per gli sketch - in coppia con Nino Taranto - della vendita della Fontana di Trevi e del travestimento "al femminile" del Principe della Risata per ingannare il padrone di casa.
Ospiti dell'evento, ideato e moderato come sempre da Giuseppe Cozzolino, sono Corrado Taranto, attore (Pensavo fosse amore invece era un calesse, Un posto al sole) figlio di Carlo e nipote di Nino Taranto, che rievocherà l'amicizia ed il sodalizio artistico tra Totò ed il bravissimo Nino, in particolare. Oltre al prezioso contributo di questo grande figlio d'arte, la serata si avvarrà della rubrica "Memorie di Totò" a cura del collezionista e scrittore Domenico Livigni e dell'omaggio al Principe a cura dell'artista e interprete totoista Umberto Del Prete (che eseguirà la celebre canzone "Ciccio Formaggio") e delle letture dell'Attore Francesco Mariconda (che leggerà le poesie "La Società" di Totò e "Testamento" di E. Nicolardi, ancora in onore di Nino Taranto).
A chiusura come sempre dell'incontro lo spazio "Brindisi con Totò", incentrato sulle passioni enogastronomiche del Principe, a cura di Alessandra Quarta. Con un saluto finale dell'attore e totoista Gianfranco Ponte.




"Totò,il principe e la maschera"

Cena spettacolo di beneficenza
Venerdi' 17 Gennaio - ore 19,30
Spazio teatrale «figli in famiglia»
Via Ferrante Imparato, 111 Napoli
( in prossimita’ della stazione circum di S. Giovanni a Teduccio )
gradita prenotazione al numero 335.5961905
Antonio De Curtis ,raccontato attraverso i versi e le canzoni, ma anche le gioie,gli aneddoti ed i dolori della vita ,di un artista straordinario.




"Trilussa e Totò, le risate che fanno pensare"

Una accoppiata straordinaria per narrare con ironia i vizi umani e in particolare quelli italici. Trilussa e Totò, un romano e un partenopeo, personaggi ancora attualissimi per una riflessione corale su temi di ordinaria quotidianità, saranno i protagonisti dello spettacolo a loro dedicato che si terrà sabato 11 gennaio alle ore 19.
Reading a cura di Mario Cutrì e Mimmo Tardìo.
L'evento è organizzato dalla Bottega delle Arti e del Teatro di Mesagne, con la collaborazione del Comune di san Pancrazio Salentino.
sabato 11 gennaio alle ore 19:00 Poli Officine Culturali




"Totò tour"

Chi era davvero Totò? Chi era l'uomo dietro la maschera? Quale il suo rapporto con le donne? Scopriamo insieme la storia di questo grande artista passeggiando tra i vicoli del suo quartiere, il rione sanità, che gli ha dato i natali e il vico Totò ai quartieri spagnoli. Una comicità nuova, amori tormentati e poesie ci accompagneranno lungo il percorso.
10€ a persona
Per info e prenotazioni 3498831295.
12 gen 2020 alle ore 10:00 - 13 gen 2020 alle ore 13:00
Cimitero delle Fontanelle
Via Fontanelle, 80, 80136 Napoli




"Totò, Peppino e la Malafemmina"

DAL 26 DICEMBRE 2019 AL 19 GENNAIO 2020
Antonello Avallone in
“TOTO’, PEPPINO e LA MALAFEMMENA”
di Manzari-Anton-Continenza-Avallone
con Francesco Tuppo
e la partecipazione di Loredana Martinez
e con
Mario Rosati, Ariela La Stella, Manuela Athena, Ambra Cianfoni, Giuseppe Tradico
Per prenotare chiama
Tel. 06/37513571 – 06/37514258
Versione teatrale di Avallone dell’omonimo film che è ormai diventato oggetto di culto, “Totò, Peppino e la malafemmena”, ispirato alla famosissima canzone del principe De Curtis, è un contenitore formidabile di risate e di gag, legate da una semplice trama che vede due fratelli provenienti dalla campagna napoletana, i fratelli Caponi (che siamo noi), alla ricerca di una ballerina, fidanzata del loro nipote, in una metropoli come Milano, dove “quando c’è la nebbia non si vede”. La domanda comune allora è: “Se quando c’è la nebbia a Milano non si vede, come si fa a vedere che c’è la nebbia?”. Esilarante. E ho detto tutto.
scene e costumi Red Bodò
adattamento e regia Antonello Avallone
MARTEDI’ 31 DICEMBRE ORE 21.30
SERATA SPECIALE CAPODANNO!!!
A mezzanotte brindisi con la Compagnia.
A seguire cotechino e lenticchie, panettone, pandoro e spumante e festa con gli attori!




"‘A livella: la poesia-scultura in bronzo omaggio a Totò, principe della risata"

“Ogn’anno, il due novembre, c’é l’usanza per i defunti andare al Cimitero”. Inizia così una delle poesie più conosciute di Totò: ‘A livella. 104 versi che affrontano con sagace ironia il tema della morte. Composta nel 1964, la poesia è formata da 26 strofe, tutti endecasillabi a rime alternate. Per un totale di 104 versi che restano sempre attuali.
Per omaggiare Antonio de Curtis in occasione dei 50 anni dalla sua morte, si è deciso di rappresentare su bronzo attraverso una scultura ‘A livella. L’opera è stata realizzata nel 2017 dall’artista Ignazio Colagrossi che sul suo sito ha riportato un commento della nipote di Totò, Elena Alessandra Anticoli de Curtis.

“Ho avuto il piacere di conoscere Ignazio, telefonicamente, qualche mese fa. Mi ha raccontato della sua realizzazione di un bronzo in omaggio ad Antonio de Curtis e del desiderio di conoscermi anche personalmente. Quando ci siamo incontrati, mi ha fatto trovare l’opera coperta da un telo, come si fa con le inaugurazioni ufficiali. Una volta svelata la scultura, la prima sensazione è stata un emozione di pancia. Guardando il bronzo ho percepito il travaglio interiore dell’autore nel realizzarlo, lo stesso travaglio che ha accompagnato il Principe, mio nonno, nel suo percorso esistenziale, e che ha prodotto la poesia ‘A Livella. La scultura di Ignazio rappresenta la poesia non più solo in versi, ma in forma tangibile. Ed è mia volontà collocarla nell’ultima dimora di Antonio, al Cimitero del Pianto, a Napoli. Ringrazio Ignazio affettuosamente”.

La scultura in bronzo della ‘A Livella pesa quasi 70 chili. Una sua versione in poliestere è stata donata dal maestro Ignazio Colagrossi alla nipote di Totò e sarà messa sulla tomba del principe della risata. L’opera, realizzata in bronzo altorilievo (100x70x15cm) vede Totò sopra una lapide con scritto l’ultimo verso della poesia. “Perciò, stamme a ssenti… nun fa”o restivo. Suppuorteme vicino che te ‘mporta? Sti ppagliacciate ‘e ffanno sulo ‘e vive: Nuje simmo serie… appartenimmo à morte!”.
Una rappresentazione con i vivi a sinistra e i morti a destra e che ha come sfondo il Vesuvio di Napoli. Un’immagine toccante che arriva dritta al cuore.

articolo di Chiara Di Tommaso tratto da www.vesuviolive.it






"Totò – Il Principe in Salotto"

MARCO FRANCINI presenta Totò – Il Principe in Salotto
Il Principe in Salotto: una serata speciale dedicata al più grande comico del '900. Insieme alla nipote "Elena Anticoli De Curtis" racconteremo, canteremo, suoneremo e reciteremo le Arti di Totò attore comico e drammatico, autore e compositore di canzoni, scrittore e poeta. Inoltre sarà presentato il libro "Il Principe Poeta" scritto da Elena Anticoli De Curtis e Virginia Falconetti e stampato dalla casa editrice Colonnese and friends Durante il corso della serata proporremo alcune canzoni di Totò e dei grandi artisti che lo hanno affiancato come Nino Taranto, Pier Paolo Pasolini, Mina, Domenico Modugno, Teddy Reno, Anna Magnani. Potremo ascoltare alcune poesie inedite di Totò tratte dal libro e infine seguire, dalla voce di Elena De Curtis, le storie e gli aneddoti dell'uomo Antonio De Curtis e della sua vita fuori dalle scene.
Marco Francini voce e chitarra
Antonella Maisto voce
Marcello Massa piano
Roberta Frascati voce recitante
interverrà Elena Anticoli De Curtis
info e prenotazioni
333 5690832
Sabato 28 dicembre 2019 alle ore 21:00
Casa Francini
80128 Napoli





Ritorna il Ciclo di Incontri Mensili "Un Totò al giorno"

Torna il Ciclo di Incontri Mensili di UN TOTO’ AL GIORNO per una seconda Stagione, - da Novembre 2019 a Giugno 2020 dalle 18 alle 20 - promossi dal Blog “Un Totò al Giorno” di GIUSEPPE COZZOLINO, in sinergia con la LIBRERIA MONDADORI RIONE ALTO (Via Onofrio Fragnito 64) di FABIO ROCCO, per rievocare le più celebri pellicole interpretate dal Principe della Risata. Un’occasione più unica che rara per rivedere celebri Sketch ed ascoltare Aneddoti, Dietro le Quinte, Testimonianze di celebri addetti ai lavori (critici, attori, registi) sulle strepitose performance di Antonio De Curtis in arte Totò.
Il primo appuntamento sarà dedicato a TOTO’ CONTRO I 4, strepitosa parodia “crime” di Steno con in cui il Principe della Risata, nel ruolo del Commissario Sarracino, si confronta con quattro casi da risolvere, e con altrettanti Mattatori dello Spettacolo Italiano (Peppino de Filippo, Aldo Fabrizi, Nino Taranto, Macario). Ospiti dell'Evento, moderato da Giuseppe Cozzolino: - DOMENICO LIVIGNI & CIRO BORRELLI, autori del volume “Totò CON i 4”, edito da Apeiron per la Collana “Serie Oro” ideata e diretta dalla giornalista Anita Curci.
Oltre al prezioso contributo dei due Ospiti, la Serata si avvarrà dello spazio “Omaggio al Principe” a cura dell’artista e interprete totoista UMBERTO DEL PRETE (che canterà Miss Mia Cara Miss) e delle Letture dell’Attore FRANCESCO MARICONDA (col brano “O Saccio sultant’io”). A chiusura dell'Incontro lo Spazio "Brindisi con Totò", incentrato sulle passioni enogastronomiche del Principe, a cura dell’enologa ALESSANDRA QUARTA.
Con un saluto finale dell’attore e totoista GIANFRANCO PONTE.
-------------
Dove: Libreria Mondadori Rione Alto (Via Onofrio Fragnito 64 - Napoli)
Quando: Giovedì 14 Novembre (dalle 18 alle 20)
Info: MONDADORI RIONE ALTO - Tel.: 0815452957 - UN TOTO' AL GIORNO - IL BLOG - Mail: untotoalgiorno@gmail.com
LE DATE DEGLI INCONTRI (dalle 18 alle 20)
Giovedì 14 Novembre - Giovedì 12 Dicembre - Giovedì 16 Gennaio - Giovedì 13 Febbraio - Giovedì 12 Marzo - Giovedì 16 Aprile - Giovedì 14 Maggio - Giovedì 11 Giugno.
FRA GLI OSPITI PREVISTI:
Elena Anticoli De Curtis (Scrittrice) - Valerio Caprara (Critico E Storico Del Cinema) – Domenico Livigni (Scrittore) – Ciro Borrelli (Scrittore) - Antonio Fiorillo (Attore) – Giulio Adinolfi (Attore) – Umberto Del Prete (Attore) – Corrado Taranto (Attore) – Mimmo Picardi (Attore) ed altri ancora!
I FILM DI CUI SI PARLERA’
Totò contro i 4 – Risate di Gioia – Tototruffa 62 - Guardie e Ladri – 47 Morto che Parla – Fifa e Arena – Totò Peppino e i Fuorilegge - Totò Diabolicus ed altri ancora.




Tutte le news del 2019
Tutte le news del 2018
Tutte le news del 2017
Tutte le news del 2016
Tutte le news del 2015
Tutte le news del 2014
Tutte le news del 2013
Tutte le news del 2012
Tutte le news del 2011
Tutte le news del 2010
Tutte le news del 2009
Tutte le news del 2008
Tutte le news del 2007
Tutte le news del 2006
Tutte le news del 2005
Tutte le news del 2004
Tutte le news del 2003
Tutte le news del 2002
Tutte le news del 2001
Tutte le news del 2000
Tutte le news del 1999
Tutte le news del 1998

Vota il film di Totò

Home  Biografia  Teatro  Cinema  Televisione  Poesie  Canzoni 
Frasi celebri  Fumetti  Fotografie  Totomania  Il baule  Home video 
Totò in TV  News  Ricordi  Interviste  Quiz  Libri  Caricature  Giornali 

www.antoniodecurtis.com

www.antoniodecurtis.com