Totò news 2019

Mostre,spettacoli,eventi e tutte le manifestazioni dedicate a Totò nel 2019

Diventa fan
- Principe Antonio de Curtis - in arte " Toto' "

Add to Google

Per comunicati stampa ed altro scrivimi


Presentazione del libro "A Napoli con Totò"

Questo libro vuole essere un viaggio semiserio a Napoli in compagnia di Totò. L’uomo e l’attore. A centoventi anni dalla nascita. Nei suoi luoghi privati e in quelli vissuti in pubblico, partendo dalla Sanità, il rione natale dove, negli anni, Antonio de Curtis torna costantemente ad aiutare la sua gente poverissima. Non è una guida, intesa come percorso culturale esaustivo; non è una biografia completa del personaggio. È una passeggiata. Il libro conduce per mano, di riso e sorriso, nei vicoli meno noti ai turisti, o nel sottopelle della città, come sono le catacombe più antiche, dove Totò gioca bambino; nelle strade riconoscibili dai film, la Salita dei cinesi ne L’oro di Napoli dove Totò interpreta il Pazzariello; nelle segrete aperte ai visitatori, dove è conservato il tesoro, quello di san Gennaro nel Duomo, argomento di una celebre “Operazione” di furto cinematografico; dietro le quinte del teatro lirico San Carlo, con quella inarrivabile mangiata di spaghetti fra miseria e nobiltà.

Elena Alessandra Anticoli Decurtis, pronipote di Totò, presiede l’Associazione Antonio de Curtis, in arte Totò, che tutela l’immagine dell’artista e della sua opera; Elena Cavaricci giornalista in Rai dal 1996. Lavora nella redazione Cultura di RaiNews24. È stata al Tg 2 per ventidue anni; ha curato e condotto la rubrica televisiva Achab, libri in onda.
Saranno ospiti della libreria Mondadori Bookstore Genzano
Venerdì 1 Marzo ore 18.30 per presentare il loro libro "A Napoli con Toto'" Giulio Perrone Editore INGRESSO LIBERO






Presentazione del libro “Il Principe Poeta”di Antonio De Curtis

Il Circolo letterario Bel-Ami è lieto di invitarVi, domenica 24 febbraio, ore 19:00, alla prima presentazione romana pubblica del volume “Il principe poeta. Tutte le poesie e le liriche di Totò” (colonnese editore) di Antonio De Curtis, a cura di Elena Anticoli De Curtis e Virginia Falconetti.
Per la prima volta, condensata in un unico volume, tutta la produzione letteraria di Antonio De Curtis - con cinque inediti - che raccontano l'uomo dietro la maschera Totò. Bellezza, disincanto, nostalgia e, naturalmene, la sua amata Napoli. Un lavoro che rilancia e riscopre le poesie di Totò, riprese dalle “carte originali” da sua nipote, Elena, insieme a Virginia Falconetti. “Il Principe Poeta” è anche un libro multimediale che consente, mentre si scorrono le pagine, di ascoltare, tra le altre, la voce originale di Totò.
Alla presentazione, che si svolgerà presso la libreria Libreria Teatro Tlon, saranno presenti le due curatrici, che racconteranno anche la riscoperta e la ripresa dei carteggi. Modera Michelangelo Iossa. Una serata per conoscere un nuovo e affascinante aspetto del principe, accompagnati dalle letture delle poesie da parte del regista e attore Giuseppe Schirrillo e dalle musiche delle canzoni scritte da Totò, eseguite dalla chitarra e dalla voce di Marco Francini.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti, è consigliata la prenotazione.
Libreria Teatro Tlon
Via Federico Nansen, 14, 00154 Roma RM (zona Ostiense – Metro Piramide o Stazione Ostiense),
Domenica 24 febbraio – ore 19:00






Presentazione del libro “Il Principe Poeta”di Antonio De Curtis

SABATO 23 FEBBRAIO ore 11,00
Al Blu di Prussia, via G. Filangieri, 42 - Napoli
Presentazione del libro: Antonio de Curtis “IL PRINCIPE POETA” a cura di Elena Anticoli de Curtis e Virginia Falconetti
Interverranno:
Elena Anticoli de Curtis, Virginia Falconetti, Lucio Rufolo

Era un principe, ma la sua vera grande nobiltà era nel cuore che batteva in quel corpo di marionetta: che lo aveva reso sì famosissimo come “Totò”, ma che aveva anche soffocato per tutta la vita l’uomo-Antonio De Curtis. Nelle sue poesie non ci sono le battute e le movenze che lo hanno reso celebre, ma c’è il mondo visto da dietro quella maschera. C’è la vita difficile degli esordi (e non solo), il successo, gli amori, le delusioni, la nostalgia. C’è Napoli, con la sua “lingua-madre”, che non è però l’abusato “paese del sole”, ma in un certo senso è il mondo. Perché quella di Antonio De Curtis è soprattutto una “poesia morale”– non moralistica – che nasce e parla al cuore degli uomini. Che crede nel bene e non sopporta la prepotenza. Che crede alla bellezza, e non rinuncia ad amare, seppure tra le amarezze inevitabili che la vita riserva ad ognuno. Finalmente una raccolta completa – con cinque inediti – rilancia e riscopre le poesie e le liriche di Totò, riprese dalle “carte originali” da sua nipote Elena, insieme a Virginia Falconetti.






"Mesagne incontra Totò"

«Antonio de Curtis, Il Principe poeta», edizione completa delle poesie del grande Totò, comprensiva di ben cinque inediti, sarà presentatacon la straordinaria partecipazione della nipote Elena Anticoli de Curtis il 21 febbraio alle ore 19 nell’Auditorium del Castello Normanno- Svevo di Mesagne dall’associazione «Bottega del teatro e delle arti».
Alla serata interverrà Mario Cutrì, presidente della «Bottega del teatro e delle arti», che interpreterà alcune poesie del grande Totò, tratte dalla raccolta curata dalla nipote Elena Anticoli de Curtis e Virginia Falconetti, in un incontro moderato da Fabiana Agnello.
Patrocinata dal comune di Mesagne e in collaborazione con la libreria Mondadori BookStore- Lettera22, l’associazione «Giuseppe di Vittorio» e il Centro Studi «G. Antonucci», la serata si concluderà con il firma-copie della curatrice Elena Anticoli de Curtis.






"Totò -Zuoccole tammorre & femmene"

Toto'-zuoccole tammorre & femmene „l viaggio comincia a Napoli (e dove sennò) dove nell'aprile del 2017 una grande mostra restituisce alla sua amata città (e anche al mondo, in definitiva) tutto il genio di Antonio De Curtis, andando ben oltre la maschera di Totò. Li, alla mostra, c'è Elena Anticoli de Curtis che, con Loretta Cavaricci, sta esplorando, attraverso un bellissimo libro (A Napoli con Totò) i luoghi più cari e più intimi del nonno. Li c'è Pasquale Imperatore, un musicista napoletano che ha trovato a Bologna, la giusta dimensione per dare corpo ad un sogno: rendere in musica la poetica del Principe esaltandone l'umanità e la sensibilità. I due non si conoscono ma, casualmente, s'incontrano (un anno e mezzo dopo proprio a Bologna dopo un recital tenuto da Alessandro Preziosi su Totò…) e salutandosi colgono da subito quella "scintilla" che scocca, in questi casi, tra persone la cui sintonia e profondità “battono all'unisono”. Comincia così la costruzione di un grande progetto che porterà alla produzione di un Disco e di uno Spettacolo Teatrale
Il viaggio, quindi, prosegue a Bologna dove il 14 febbraio (Teatro Degli Alemanni) andrà in scena "Zuoccole Tammorre e Femmene". Musiche, versi e frammenti dal profondo di Antonio De Curtis. Un Totò quindi, cantato, recitato, letto, danzato e, con profondo rispetto e affetto, "abbracciato" (in fondo sarà con noi sul palco).
Ed il viaggio farà, allo stesso tempo, tappa tra le note del disco: “Totò e Eduardo: Penziere e Femmene”. Una "e" intorno alla quale navigano i pensieri. Un "femminile" come punto dove si intrecciano il senso e la sonorità dei versi. Dove (anche grazie alla collaborazione con la famiglia De Filippo) la poesia di Totò e Eduardo si fondono in un abbraccio musicale. Il viaggio è solo all’inizio, un mondo che può affascinare viaggiatori che preferiscono esplorare luoghi e sentimenti. “Musica artigiana” dove passione e immediatezza sono tra gli ingredienti che accompagnano il fluire delle immagini, delle riflessioni e delle suggestioni che animano i brani






"Omaggio a Totò" di Marcantonio Scaramuzza

Marcantonio Scaramuzza renderà omaggio a Antonio de Curtis recitando delle poesie del grande artista con il contributo artistico delle opere della pittrice e scultrice Wladyslawa Jankowska dedicate al Principe della risata , durante " Un Totò al Giorno " evento promosso da Giuseppe Cozzolino , in sinergia con la LIBRERIA MONDADORI RIONE ALTO di Fabio Rocco, per rievocare le più celebri pellicole interpretate dal grande Artista napoletano .
Ospiti d'onore dell’evento : Maurizio De Giovanni , celebre scrittore , autore de "Il Commissario Ricciardi" e "I Bastardi di Pizzofalcone" - ma anche di famosi titoli come "Juve-Napoli 1-3 la presa di Torino" ; Valerio Caprara, stimato critico e storico del cinema.
Il quarto appuntamento sarà incentrato sul film "Gambe d'Oro" di Turi Vasile (1958) con il Principe nel ruolo del Presidente di una piccola squadra dilettantistica.
L’evento sarà condotto e coordinato da Giuseppe Cozzolino con il cast di sempre del critico cinematografico A.S. Chianese , del regista Salvatore De Chiara e dell'enogastronomo Gabriele Cimmino .






"Gambe d'oro" il Gioco del Calcio ai Tempi di Totò!

"Un Totò al Giorno" ritorna con un Ospite d'Eccezione: MAURIZIO DE GIOVANNI.
Assieme all'Autore de "Il Commissario Ricciardi" e "I Bastardi di Pizzofalcone" - ma anche di celebri titoli come "Juve-Napoli 1-3 la presa di Torino" -, Giuseppe Cozzolino ed il consueto team totoista (Marcantonio Scaramuzza ed il suo "Omaggio al Principe", le opere d'arte di Wladislawa Jankowska, le incursioni critiche e video di A.S.Chianese e Salvatore De Chiara ed i consigli gastronomici di Gabriele Cimmino) cercheranno di ricostruire storie di calcio di ieri e di oggi, partendo dal film "Gambe d'Oro" di Turi Vasile (1958) con il Principe nel ruolo del Presidente di una piccola squadra dilettantistica.
E magari affrontare un quesito mai del tutto risolto: per chi tifava Totò?!?
L'appuntamento è per Giovedì 14 Febbraio (Mondadori Rione Alto, Via Onofrio Fragnito 64)






"Carissimo Totò"

Carissimo Totò
di e con Dodo Gagliarde

Un fuoco di fila di monologhi, macchiette, parodie, poesie, aneddoti, storielle, frizzi e lazzi, per raccontare quella fascia di spettacolo che si identifica con il caffè concerto, il teatro di varietà, la rivista, l'avanspettacolo, che ebbe nel grande Totò l'artista più acclamato. Ripercorrendo la sua vita e la sua carriera avremo modo di rivedere ed apprezzare i suoi "Cavalli di battaglia", tra i più emblematici del Novecento, accanto a quelli dei suoi colleghi più illustri quali Maldacea, Pasquariello, Elvira Donnarumma, Fregoli, che portarono il teatro di varietà ad essere il genere di spettacolo più popolare della sua epoca. Il tutto raccontato e presentato da Dodo Gagliarde, un vero maestro e cultore del genere.
Domenica 10 febbraio alle ore 17,00
Teatro San Carlo Lwanga
Via Adolfo Ravà 31 - Roma
Ingresso Euro 10,00 - ridotto (under 13 e over 65) Euro 8,00.
Si consiglia la prenotazione ai nn. 065191261 - 3893411614






"La poesia di Antonio De Curtis - in arte Totò"

Antonio De Curtis, in arte Totò, è stato uno dei personaggi più eclettici della cultura italiana del Novecento. Il suo grandissimo successo popolare e la sua fama sono però prevalentemente legate al cinema e al teatro. Sempre troppo poco viene raccontato il suo genio poetico. Grazie al Prof. Franco Terlizzi, caro amico della nostra libreria, suo appassionato cultore, DOMENICA 10 FEBBRAIO, dalle ore 19, trascorreremo una serata alla scoperta della poesia di Antonio De Curtis, con il piacevole accompagnamento musicale del cantautore Raffaele La Torre. L'ingresso è gratuito.
Domenica 10 febbraio alle ore 19,00
Mondadori Bookstore
Corso Vittorio Emanuele, 42, 76121 Barletta






Presentazione del libro "A Napoli con Totò"

Questo libro vuole essere un viaggio semiserio a Napoli in compagnia di Totò. L’uomo e l’attore. A centoventi anni dalla nascita. Nei suoi luoghi privati e in quelli vissuti in pubblico, partendo dalla Sanità, il rione natale dove, negli anni, Antonio de Curtis torna costantemente ad aiutare la sua gente poverissima. Non è una guida, intesa come percorso culturale esaustivo; non è una biografia completa del personaggio. È una passeggiata. Il libro conduce per mano, di riso e sorriso, nei vicoli meno noti ai turisti, o nel sottopelle della città, come sono le catacombe più antiche, dove Totò gioca bambino; nelle strade riconoscibili dai film, la Salita dei cinesi ne L’oro di Napoli dove Totò interpreta il Pazzariello; nelle segrete aperte ai visitatori, dove è conservato il tesoro, quello di san Gennaro nel Duomo, argomento di una celebre “Operazione” di furto cinematografico; dietro le quinte del teatro lirico San Carlo, con quella inarrivabile mangiata di spaghetti fra miseria e nobiltà.

Sabato 9 febbraio 2019 alle ore 11:00
Libreria Novarcadia - Ubik Casalpalocco
Via Senofane 143, 00125 Roma






"Totò Crooner"

TOTO’ CROONER
un Otello principe di Bisanzio
di e con Carmine Borrino
armonizzazioni musicali di Mariano Bellopede
costumi di Veronica Grossi
assistente alla regia Noemi Coppola
Il copione shakespereano preso a pre-testo per “drammatizzare” quella passione fatale che il giovane Totò ebbe agli inizi della sua carriera con la sciantosa Liliana Castagnola: la morbosa gelosia, le malelingue, le incomprensioni, la violenza di genere, la tragica morte di una donna. Un racconto in prima persona, in forma di crooner, cantato e suonato dal vivo, in un quasi studio radiofonico, per una drammaturgia che mischia, fonde, confonde e sovrappone la grandissima poesia del bardo con i guizzi e i lazzi da teatro dell’assurdo dello “sconfinato” repertorio di Totò, con brani come: “Ammore avessa essere”, "Miss mia cara miss”, “Uocchie che me parlate”, “che me diciste a fà”, “Nemica” e tanti altri.

Giovedì 7 febbraio 2019 alle ore 20:30
La Festa Dei Folli
Via Principe di Napoli 89, 80035 Nola






"Gli onesti della banda"

Teatro India,(Roma) dal 6 al 10 febbraio 2019
GLI ONESTI DELLA BANDA
liberamente tratto dalla sceneggiatura de La Banda degli Onesti di Age e Scarpelli
riscrittura di Diego De Silva e Giuseppe Miale Di Mauro
regia Giuseppe Miale Di Mauro
uno spettacolo della Compagnia Nest
con Ivan Castiglione, Francesco Di Leva, Giuseppe Gaudino, Irene Grasso
Adriano Pantaleo, Luana Pantaleo
con la partecipazione di Ernesto Mahieux
e con i ragazzi del laboratorio #Giovani’ONest
scene Luigi Ferrigno
costumi Giovanna Napolitano
luci Luigi Biondi e Giuseppe Di Lorenzo
musiche originali Mariano Bellopede
orari spettacolo
ore 21.00
giovedì e domenica ore 20.00
durata 60'
produzione Nest Napoli Est Teatro
in collaborazione con le Nuvole/Casa del contemporaneo
Gli onesti della banda, una commedia che parla di legalità sullo sfondo della periferia partenopea. La dura e cruda realtà è affrontata con leggerezza e toni moderni, andando a scavare negli intricati meccanismi e dinamiche che attanagliano la società. Una commedia brillante, con un profondo spessore, un’indagine sociale che parte da uno dei testi più celebri della tradizione, attualizzandolo e facendosi portavoce dei problemi del moderno precariato e di come anche i più onesti possano ritrovarsi coinvolti in dinamiche disoneste o poco legali. Una drammaturgia, alla quale ha collaborato anche lo scrittore Diego De Silva, in cui i personaggi si trovano a fare i conti con i propri errori, e a doversi liberare dalla morsa tentacolare della disonestà, scontando la pena e le conseguenze delle loro ingiuste e scorrette scelte.






"Presentazione libro Totò"

Era un principe, ma la sua vera grande nobiltà era nel cuore che batteva in quel corpo di marionetta: che lo aveva reso sì famosissimo come "Totò", ma che aveva anche soffocato per tutta la vita l'uomo-Antonio De Curtis. Nelle sue poesie non ci sono le battute e le movenze che lo hanno reso celebre, ma c'è il mondo visto da dietro quella maschera. C'è la vita difficile degli esordi (e non solo), il successo, gli amori, le delusioni, la nostalgia. C'è Napoli, con la sua "lingua-madre", che non è però l'abusato "paese del sole", ma in un certo senso è il mondo. Perché quella di Antonio De Curtis è soprattutto una "poesia morale" - non moralistica - che nasce e parla al cuore degli uomini. Che crede nel bene e non sopporta la prepotenza. Che crede alla bellezza, e non rinuncia ad amare, seppure tra le amarezze inevitabili che la vita riserva ad ognuno. Finalmente una raccolta completa - con cinque inediti - rilancia e riscopre le poesie di Totò, riprese dalle "carte originali" da sua nipote Elena, insieme a Virginia Falconetti.
Domenica 27 gennaio 2019 alle ore 12:30
IDon Padova
Via Crescini, 99, 35126 Padova






"Totò nella luna" al Mic di Milano

Vorrei due ali d’aliante per volare fino al MIC – Museo Interattivo del Cinema a Milano che, dal 12 gennaio al 3 febbraio, dedica una rassegna alla luna. Non voglio mica la luna, per riprendere l’attacco, è infatti il nome del festival che comprende alcune delle pellicole più note da rivedere in occasione del cinquantesimo anniversario dell’allunaggio. Un viaggio dal primo cinema muto fino ai giorni nostri. I protagonisti? Buster Keaton, Ron Howard, Damien Chazelle, Georges Méliès, Fritz Lang, John Landis,Totò e molti altri ancora. Il costo di ogni singolo appuntamento varia dai 6.50 euro ai 5 euro e tutti i film vengono proiettati presso le sale cinematografiche di viale Fulvio Testi 121.
Totò nella luna sabato 26 gennaio ore 15,00






"Totò,Peppino e la dolce vita"

Il terzo appuntamento con UN TOTO' AL GIORNO LIVE si terrà Giovedì 17 Gennaio (Ore 17-19) e verrà dedicato al sublime "Totò Peppino e la dolce vita", parodia della celebre pellicola di Federico Fellini ma con una marcia in più sul versante della satira socio-politica.
Location puntuale e graditissima la Libreria Mondadori Rione Alto di Fabio Rocco, con il cast ormai ricorrente dell'attore/imitatore Marcantonio Scaramuzza, del critico cinematografico A.S. Chianese e del regista Salvatore De Chiara. Parentesi gastronomica a cura di Gabriele Cimmino, come di rito.
Con la conduzione/coordinamento di GIUSEPPE COZZOLINO e la partecipazione straordinaria di un comico e cinefilo DOC: ANTONIO FIORILLO.






"Uccellaci e uccellini"

La rassegna cinematografica dedicata a Pier Paolo Pasolini, uno dei più grandi scrittori ed intellettuali che l’Italia ha avuto, uno dei più grandi poeti italiani del Secondo Novecento, curata dal Professor Michele Castiello e patrocinata dall’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri è arrivata al sesto appuntamento.
La prossima proiezione è dedicata al Principe della Risata, attore simbolo dello spettacolo comico in Italia, Antonio De Curtis, Totò, così come saranno dedicati i tre corti che verranno proposti alla fine. Alle ore 16.30, eccezionalmente all’interno dell’Aula Consiliare del Granarone, anziché nella location oramai consolidata di Sala Ruspoli, appuntamento con ‘Uccellacci e uccellini’, film del genio pasoliniano del 1966, commedia grottesca che vede la partecipazione di Ninetto Davoli e le musiche di Ennio Morricone.
Come di consueto, prima della proiezione ci sarà un’ampia introduzione curata dal Professor Castiello, che per l’occasione si avvarrà di due prestigiosi ospiti: il giornalista de Il Manifesto Damiano Tavoliere, e Paolo Pilati, meglio conosciuto come ‘Er Tarzanetto’, uno degli ultimi ‘ragazzi di vita’ che conobbe personalmente il grande poeta Pier Paolo Pasolini quando questi si trasferì dalla zona di Ponte Mammolo a quella di Monteverde Vecchio.
“La rassegna dedicata a Pier Paolo Pasolini ha riscosso un ottimo successo sia di pubblico che di critica – ha detto l’Assessora alle Politiche Culturali Federica Battafarano – merito anche della cura e della preparazione con le quali il Professor Castiello ha organizzato ogni singolo dettaglio della manifestazione. ‘Uccellacci e Uccellini’ è un film che offre un’immagine nuova, inedita al genio di Totò, che riesce a tirare fuori a un’interpretazione grottesca e surreale che resta fra le cose più belle della sua carriera, oltre ad essere uno dei film che lo stesso Pasolini ha dichiarato di avere amato di più, pro­ba­bil­men­te per­ché rap­pre­sen­ta la sin­te­si più com­ple­ta del suo eclettico percorso ar­ti­sti­co”.
Nastro d’argento al miglior attore protagonista, Totò, e uno a Pasolini come miglior soggetto originale, Uccellacci e Uccellini è stato inoltre inserito nella lista dei 100 film italiani da salvare, nata con lo scopo di segnalare “100 pellicole che hanno cambiato la memoria collettiva del Paese tra il 1942 e il 1978”.
sabato 12 gennaio ore 16,30






"Trieste Film Festival celebra i 30 anni del crollo del muro di Berlino"

Doppio compleanno per il Trieste Film Festival, che festeggia la 30/a edizione celebrando i 30 anni del crollo del Muro di Berlino. Lo fa con una foto della fotografa francese Dominique Issermann scattata in una pausa di lavorazione di 'Possession', film di Andrzej Zulawski girato a Berlino nell' estate 1980. La foto ritrae la protagonista, Isabelle Adjani, che salta la corda, proprio accanto al Muro.
Adjani l'anno successivo avrebbe vinto la Palma per la migliore attrice a Cannes. In programma dal 18 al 25 gennaio prossimi, il Trieste Film Festival 2019 è il primo e più importante appuntamento italiano con il cinema dell'Europa centro orientale. L'anniversario del crollo del Muro sarà al centro di una retrospettiva di 4 titoli: "Uno, due, tre!" di Billy Wilder (1961); "Totò e Peppino divisi a Berlino" di Giorgio Bianchi (1962); il documentario "Rabbit à la Berlin" di Bartosz Konopka (2009); "Possession" di Andrzej Zulawski (1981). (ANSA).






"Carmine Borrino porta in scena Totò in versione Otello"

L’anno nuovo al Teatro Avanposto, Via Sedile di Porto 55 Napoli, comincia con un omaggio al grande Totò, attore che non ha certo bisogno di presentazioni! Sabato 5 Gennaio alle ore 21 Carmine Borrino porta in scena “Totò crooner” una personale e sperimentale visione del grande attore. Al suo secondo studio shakespeariano Borrino rivive la storia umana e professionale di Totò accostando la sua gelosia a quella di Otello del famoso drammaturgo inglese. Un Otello principe di Bisanzio insomma. Con musica e canto dal vivo sul palco rivivranno le canzoni scritte da Totò intorno agli anni ’50 ma anche la sua ironia e poesia.
“Sono felice di portare ancora in scena questo spettacolo – afferma Borrino – è stata una fantastica avventura scoprire alcuni lati che non conoscevo di Totò. Mi rammarica solo aver conosciuto questi aspetti solo ora. Il mio è un teatro di ricerca che comporta indagini, studio e approfondimenti ed ha bisogno di tempo ma poi porta i suoi frutti.”

Sinossi
Antonio De Curtis, geloso come un Otello. Il copione shakespeariano preso a pre-testo per “drammatizzare” quella passione fatale che il giovane Totò ebbe agli inizi della sua carriera con la sciantosa Liliana Castagnola: la morbosa gelosia, le malelingue, le incomprensioni, la violenza di genere, la tragica morte di una donna. Un racconto in prima persona, in forma di crooner, cantato e suonato dal vivo in quasi studio radiofonico per una drammaturgia che mischia, fonde, confonde e sovrappone la grandissima poesia del bardo con i guizzi e i lazzi da teatro dell’assurdo dello “sconfinato” repertorio di Totò.
Armonizzazioni musicali di Mariano Bellopede
Assistente alla Regia Noemi Coppola
Tecnica Stefano Scotto di Luzio
Produzione Crasc teatro di ricerca
Contributo associativo 12€. Orari degli spettacoli: Venerdì e Sabato ore 21.00, Domenica ore 20.00.
È preferibile la prenotazione. Botteghino: 347.5829507, botteghino@avanpostonumerozero.it. Orari del Botteghino: lunedì e mercoledì e nei giorni di spettacolo, ore 18.00-21.00. La domenica, fino alle 20.00.






Tutte le news del 2018
Tutte le news del 2017
Tutte le news del 2016
Tutte le news del 2015
Tutte le news del 2014
Tutte le news del 2013
Tutte le news del 2012
Tutte le news del 2011
Tutte le news del 2010
Tutte le news del 2009
Tutte le news del 2008
Tutte le news del 2007
Tutte le news del 2006
Tutte le news del 2005
Tutte le news del 2004
Tutte le news del 2003
Tutte le news del 2002
Tutte le news del 2001
Tutte le news del 2000
Tutte le news del 1999
Tutte le news del 1998

Vota il film di Totò

Home  Biografia  Teatro  Cinema  Televisione  Poesie  Canzoni 
Frasi celebri  Fumetti  Fotografie  Totomania  Il baule  Home video 
Totò in TV  News  Ricordi  Interviste  Quiz  Libri  Caricature  Giornali 

www.antoniodecurtis.com

www.antoniodecurtis.com